Attività a contatto con la natura in Alvernia

  • © ATOUT FRANCE/Pierre Desheraud

  • © ATOUT FRANCE/R-Cast

  • © ATOUT FRANCE/R-Cast

Attività a contatto con la natura in Alvernia 63000 Clermont-Ferrand

Paese di sorgenti e di vulcani, l’Alvernia costituisce uno dei più grandi spazi preservati d’Europa. Tra l’emblematica catena dei Puy, dominata dal Puy de Sancy, gli avvallamenti delle Combrailles e del Bourbonnais, le gole del Haut-Allier o gli altipiani selvaggi dell’Aubrac o delle Cévennes, l’Alvernia offre una varietà di grandi spazi naturali per praticare numerose attività all’aria aperta come l’escursionismo o il cicloturismo. 

Le escursioni a piedi

In Alvernia, camminare è un piacere puro. La catena dei Puy, costellata di cime verdeggianti e di laghi di cratere, offre - attraverso i sentieri GR 30 e GR 4 attorno al massiccio del Sancy, tra il Mont-Dore e Besse-en-Chandesse - spettacolari prospettive: il lago di Servière, il lago di Guéry e il sorprendente lago Pavin, orlato di foreste. Si può anche camminare sulle cime del Puy-Marie e del Plomb du Cantal, per ritrovare nel paesaggio le tracce di una caldera gigante, un immenso antico cratere. Dal lato di Volvic, c’è il sentiero GR 4-41, dove abbondano le sorgenti e i couzes, ovvero i torrenti. 

Il Puy-de-Dôme è uno dei dipartimenti leader per le escursioni in Francia. In totale si contano 4 sentieri di Grande Randonnée (GR), 1 sentiero di Grande Randonnée de Pays (GRP) e più di 360 itinerari di Petite Randonnée dotati di segnaletica (PR). Percorrendo questi itinerari si incontrano vulcani, villaggi viticoli arroccati su picchi vulcanici, chiese romaniche, gole di fiumi pescosi, laghi di cratere… Sono possibili anche passeggiate in tranquillità in famiglia o scoperte di bei panorami, per una mezza giornata, una giornata o per più giorni. 

L’escursionismo a tema permette di scoprire la storia della coltelleria del paese di Thiers con il sentiero dei Rouets (e i laboratori di émouleurs, ovvero coloro che affilano i coltelli tramite un macchinario azionato da un mulinetto ad acqua); o il cammino dei Papetiers (i cartai) nei dintorni di Ambert, espressione di una vocazione locale dal XV secolo. Quanto alla cittadina mariana del Puy-en-Velay, città santuario di primaria importanza, è anch’essa situata all’incrocio di più itinerari di Grande Randonnée (C) di grande rilievo: il GR 65, detto Via Podiensis (pellegrinaggio a Compostela), che si dirige verso sud-ovest e il Cantal, il GR 70 (cammino di Stevenson), che procede verso sud-est e le Cévennes, e il GR 3, che va verso il Mézenc. 

Il cicloturismo

Il Velay vanta anche due affascinanti Vie Verdi, nei dintorni di Dunières e di Solignac-sur-Loire. I cicloturisti si concedono, ad esempio, il piacere di belle giornate sulle stradine delle Hautes Chaumes du Forez, verso il Col des Supières. LAlvernia è decisamente ricca d’opportunità per la pratica di attività di piacere a contatto con la natura. 

 

Related videos

 
 

Sponsored videos