Attività a contatto con la natura in Ile-de-France

  • Ile de France

    Ile de France

    © ATOUT FRANCE/Fabrice Milochau

  • Ile de France

    Ile de France

    © ATOUT FRANCE/Fabrice Milochau

  • Ile de France

    Ile de France

    © ATOUT FRANCE/Michel Angot

  • Ile de France

    Ile de France

    © ATOUT FRANCE/Fabrice Milocha

  • Ile de France

    Ile de France

    © ATOUT FRANCE/Cédric Helsly

Attività a contatto con la natura in Ile-de-France 75000 Parigi fr

Nonostante sia la regione più urbanizzata di Francia, l’Ile-de-France offre numerose occasioni per godere di spazi verdi e praticare tante attività all’aria aperta. 

Le escursioni a piedi

Nel sud della regione, il sentiero di GR 111 passa nei dintorni di Milly-la-Forêt (nell’Essonne). Al confine nord, vicino alla Champagne, si trova la città di Provins, antico e fiorente centro fieristico, il cui eccezionale patrimonio medievale è stato riconosciuto dall’UNESCO: una tappa ideale per delle passeggiate a tema. La foresta di Fontainebleau rappresenta un altro punto d’attrazione per escursionisti e ciclisti, con i suoi 300 km di sentieri dotati di segnaletica. Da non dimenticare nemmeno la foresta di Rambouillet nel dipartimento degli Yvelines. 

Il cicloturismo

Integrato nella rete delle piste ciclabili parigine, il percorso lungo gli argini del Canal de l’Ourcq collega il bacino della Villette al ponte della Rosée, a Claye-Souilly, evitando il Boulevard périphérique (la strada a scorrimento veloce che circonda la capitale francese) e offrendo 27 km da percorrere a ruota libera. Proseguendo, in direzione di Mareuil-sur-Ourcq, la gita in bicicletta diventa ancora più campestre e lascia intravedere i primi tratti della futura via ciclabile “Parigi-Mosca”. 

Le vie navigabili

Se i bateaux mouches sono la gloria della Senna “urbana”, un programma di crociere estive conduce alla scoperta di Confians-Sainte-Honorine, antica capitale dell’industria del trasporto fluviale, situata alla confluenza dell’Oise e della Senna. Verso sud, è il canale del Loing ad aprire nuove prospettive, in particolare a Moret-sur-Loing, un borgo affascinante che fu uno dei soggetti prediletti di parecchi grandi pittori impressionisti, come Sisley e Pissarro. 

Cosa vedere

Calendario

Nei dintorni