Attività a contatto con la natura nel Limosino

  • Gorges de la Cère

    Gorges de la Cère

    © ATOUT FRANCE / Fabrice Milochau

  • Pont de Sénoueix sul Taurion (Creuse)

    Pont de Sénoueix sul Taurion (Creuse)

    © ATOUT FRANCE/Pierre Desheraud

  • Mucche limosine

    Mucche limosine

    © ATOUT FRANCE / Benoît Roland

  • Village de Bellac

    Village de Bellac

    © ATOUT FRANCE / Benoît Roland

  • Pescatore sulle rive del Lago di Causse - Corrèze

    Pescatore sulle rive del Lago di Causse - Corrèze

    © ATOUT FRANCE/Jean Malburet

Attività a contatto con la natura nel Limosino 87000 Limoges fr

A metà strada tra Parigi e Tolosa, sui contrafforti ovest del Massiccio Centrale, il Limosino custodisce tesori naturali insoliti e atmosfere colorate. Dalle lande alle brughiere del Parco Naturale Regionale di Millevaches (a circa 900 m d’altitudine), fino alle foreste di castagni del Parco Naturale Périgord-Limousin, passando per le valli della Creuse (verso Crozant) o della Vézère, la regione rivela paesaggi dalla sorprendente varietà: un contesto nel quale è un vero piacere dedicarsi alle attività all’aria aperta. 

Le escursioni a piedi

Il Limosino è una terra di escursioni per tutti e per tutti i gusti. Con “Terra aventura” diventate un escursionista-avventuriero moderno. GPS o smartphone in mano, lanciatevi nella caccia al tesoro e andate a incontrare Zeïdon, Zéroïk e tutti i Poï’z. I numerosi sentieri d’interpretazione sono anche fonti per passeggiate ludiche e interattive. I più coraggiosi potranno incamminarsi sul GR 4 tra Atlantico e Mediterraneo o procedere verso Santiago di Compostela seguendo il mitico GR654 o l’originale “Voie de Rocamadour”. 

Il cicloturismo

Una dozzina di percorsi per mountain-bike (con marchio FFC - Féderation française de cyclisme) attirano nel Limosino i ciclisti più audaci, mentre il cicloturista può approfittare di stradine tranquille… ma giocando talvolta alle “montagne russe” per via del saliscendi! Più soft, la Voie Verte des Hauts de Tardoire scorre per 13 km su una vecchia ferrovia, vicino a Châlus, a 36 km a ovest di Limoges. 

Le vie navigabili 

Fiume simbolo, che nasce sui pendii dei vulcani dell’Alvernia e si getta nella Garonna, la Dordogna è il più lungo fiume di Francia. Laddove passa per la Corrèze, la Dordogna accoglie volentieri le canoe, in particolare nei pressi di Argentat, antico porto di gabariers (da gabare, tipo di barca tipica di queste zone), fino a Beualieu-sur-Dordogne, città medievale della “riviera” del Limosino , dalla vegetazione sorprendente (banani, palme). 


Related videos

 
 

Sponsored videos