Attività a contatto con la natura in Nord-Pas de Calais

  • © ATOUT FRANCE/Jérôme Berquez

  • © ATOUT FRANCE/Jérôme Berquez

  • © ATOUT FRANCE/Jérôme Berquez

Attività a contatto con la natura in Nord-Pas de Calais 59000 Lille fr

 Concentrate in qualche spazio ben definito, le attività industriali del Nord-Pas de Calais non hanno assolutamente prevalso sui paesaggi naturali, che permettono la pratica di diverse attività. 

Le escursioni a piedi

C’è di che divertirsi a passeggiare tra le pianure delle Fiandre, dell’Artois o della Thiérache, negli ecosistemi dei marais o tra le concavità della valle dell’Aa. La regione è anche la culla dei Parchi Naturali: il Parco Naturale Regionale Scarpe-Escaut è stato il primo istituito in Francia. Da allora, si sono aggiunti altri due Parchi nel Nord-Pas de Calais: Caps et Marais d’Opale e Avesnois. 
Inoltre, ben 33 giardini insigniti del marchio “Jardin Remarquable” e numerosi parchi floreali sono sparsi per la regione, fino ad arrivare alle città. 
Più sorprendenti ancora sono le passeggiate ai piedi dei terril, quasi vere e proprie montagne costituite dai resti dell’attività mineraria, e lungo i sentieri dei bacini minerari. 

Il cicloturismo

In versione bicicletta, la regione è famosa per le sue strade lastricate (quelle della corsa Parigi-Roubaix), ma l’offerta per i cicloturisti non si limita a questi percorsi, noti per la loro difficoltà come “l’inferno del nord”. Nelle belle giornate, si può, ad esempio, inforcare le due ruote e tentare la salita al colle del Long Buisson, vicino a Bavay, che culmina a ben 145 metri d’altezza! Anche Mont des Cats o Saint-Amand-les-Eaux propongono degli itinerari cicloturistici interessanti, mentre la recente località turistica e di divertimenti del Val Joly (vicino a Avesnes-sur-Helpe) vanta un percorso mountain-bike sulle sponde del lago. 

Le vie navigabili

Bacino minerario e industriale, la regione del Nord-Pas de Calais si rivela anche un’area ricca d’acqua, attraversata da circa 700 km di canali e fiumi navigabili, inizialmente dedicati ai battelli da lavoro, che oggi, risistemati, diventano talvolta graziose chambres d’hôtes. Una decina di porti turistici e una quarantina di punti attrezzati per scali offrono molte possibilità ai “marinai d’acqua dolce”, in particolare lungo il Canale del Lys e nella valle della Scarpe-Escaut. 

Emozioni forti

Le grandi spiagge del nord offrono la possibilità di praticare diverse attività, come la vela, il carro a vela, il kitesurf, il kayak, la pesca. E quando si solleva il vento, non è raro scorgere degli aquiloni, uno sport estremamente apprezzato. 
La canoa e il rafting faranno la felicità degli amanti delle emozioni forti. 

 

Cosa vedere

Nei dintorni