Bus a guida autonoma per le strade di Parigi: al via la rivoluzione del trasporto

  • © Easymile

Bus a guida autonoma per le strade di Parigi: al via la rivoluzione del trasporto paris fr

EZ10: il trasporto autonomo sbarca anche a Parigi 
Si chiamano EZ10 e sono la nuova frontiera del trasporto autonomo. Vediamo come funzionano.

Siamo nell’era dell’evoluzione tecnologica, questo è chiaro. Abbastanza prevedibile che il cambiamento raggiungesse, prima o poi, anche il mondo dei trasporti. È quello che è accaduto a Parigi dove, a inizio 2017, sono state inaugurate le prime navette autonome.
Dai primi dell’anno fino al 7 aprile 2017 i minibus prodotti dallo società francese Easymile svolgeranno il servizio di trasporto che mette in collegamento  due tra le stazioni più importanti della Ville Lumière, la Gare d’Austerlitz e la Gare de Lyon. Si tratta di un periodo di prova a cui si spera seguirà un effettiva approvazione del servizio. Un esperimento da tanti definito come rivoluzionario e forse la giusta chiave d’accesso per il mondo dei trasporti autonomi. 

Sicuri e anche ecologici
Hanno le sembianze di mini cubi, riescono a trasportare fino a 6 passeggeri e percorrono il breve tragitto che separa le due stazioni parigine alla velocità di 7 km orari. Ma sono sicuri? La domanda sorge spontanea. La risposta è affermativa, i minibus di Easymile riescono ad analizzare lo spazio che li circonda tramite una combinazione di laser e telecamere, riuscendo così a rilevare la presenza di persone, oggetti o altri mezzi di trasporto. La chicca è che oltre ad essere utili si muovono anche nel pieno rispetto dell’ambiente: “I veicoli autonomi rappresentano una rivoluzione per ogni città sul pianeta e cambieranno il nostro clima urbano e l'uso degli spazi pubblici nei prossimi 20 anni”, queste le parole del vicesindaco Jean-Louis Missika.

Maggiori informazioni

Cosa vedere

Nei dintorni