Chambéry, fra patrimonio e cultura

  • Place Saint-Léger

    Place Saint-Léger

    © © G. Garofolin Chambéry Tourisme & Congrès

  • Parco del Verney

    Parco del Verney

    © G. Garofolin - Chambéry Tourisme & Congrès

Chambéry, fra patrimonio e cultura

“Se c'è una città al mondo dove si gode la dolcezza di vivere... è Chambery”. Così scriveva il filosofo Jean-Jaques Rousseau, che qui visse molti anni felici. 

Così vicina, così comoda da raggiungere (in auto, in TGV, in bus), Chambéry è legata all’Italia da una lunga storia. È stata la capitale dei Duchi di Savoia(quest’anno ricorrono i 600 anni del ducato, 1416) e ha fatto parte del Regno di Sardegna fino al 1860.

Una città d’arte e storia che ha mantenuto tutto il fascino del passato, fra case e palazzi antichi, il Castello dei Duchi di Savoia, con la splendida Sainte-Chapelle (dove è stata custodita la Santa Sindone prima del trasferimento a Torino e che oggi ospita delle copie), i portici, la cattedrale dagli interni a trompe-l’oeil, la Fontana degli Elefanti, il Gran Carillon con 70 campane, uno dei più grandi del mondo. E poi il Museo di Belle Arti,Les Charmettes, la residenza di campagna di Rousseau, le architetture contemporanee firmate da Mario Botta e dalla Scuola Ticinese… E tutt’attorno una natura costellata di laghi e montagne con i più grandi comprensori per lo sci e parchi verdissimi.

Davvero una città della “dolcezza di vivere”, anche grazie alle specialità del gusto: i vini e formaggi, i tartufi di cioccolato, inventati quinel 1895, il Vermouth di Chambéry… senza dimenticare l’Opinel, il famoso coltello savoiardo. E per un soggiorno nel segno dell’arte di vivere 3 castelli-alberghi, un 5 stelle design in un palazzo del ‘400, tanti piccoli hotel di charme e ristoranti gastronomici.

All’Ufficio del Turismo proposte per soggiorni a misura di ogni budget.

Un 2016... in sella!

Quest’anno Chambéry punta al ciclismo e al cicloturismo, grazie alla sua Velostazione e a 85 km di piste ciclabili, più un bel calendario di appuntamenti, fra cui segnaliamo: dal 16 al 19 giugno, il Tour Savoie Mont Blanc, con partenza della 3a tappa dal Palazzo di Giustizia di Chambéry. Il 29, 30 e 31 luglio è la volta della ciclosportiva La Chambérienne; il 5 agosto della biciclettata notturna per la città con partenza dall’Ufficio del Turismo.

 

Se amate i mercatini non perdetevi…

- La Grande Braderie due volte all’anno: 23/24 aprile e 24/25 settembre 2016.

- Il mercato antiquario ogni secondo sabato del mese.

- Il bel mercato di Natale nella zona pedonale del centro storico.

Maggiori informazioni

Destinazioni