City Break - Sui passi degli impressionisti (4 giorni)

  • Le Havre

    Le Havre

    © Atout France/Jean François Tripelon-Jarry

  • Rouen

    Rouen

    © Atout France/CRT Normandie/J-C Demais

City Break - Sui passi degli impressionisti (4 giorni) Le Havre fr

Da Rouen a Le Havre

Sulla tracce degli impressionisti. La Senna in Normandia ha sempre ispirato gli artisti, primo fra tutti Claude Monet, iniziatore dell’Impressionismo.

Rouen

Un itinerario sulle tracce di Monet ci porta a Rouen, dove l’artista, fra il 1892 e il ‘93, dipinge una trentina di tele della cattedrale, alle diverse ore del giorno. Uno di questi dipinti lo si può ammirare al Museo di Belle Arti.
Da non perdere: i tesori di architettura, dal gotico al rinascimento, dello splendido centro storico: la Cattedrale di Notre-Dame, l’Abbazia di Saint-Ouen, la torre del Gros-Horloge, le case a graticcio. Senza dimenticare la prestigiosa gastronomia: Rouen è al secondo posto in Francia per numero di ristoranti  d’eccellenza.

Le Havre

Le Havre, la porta dell’Oceano, fa parte dal 2005 del Patrimonio dell’Unesco per la qualità e la modernità della sua ricostruzione architettonica, dal dopoguerra ai nuovi edifici di Oscar Niemeyer (Volcan, teatro e casa della cultura) e Jean Nouvel («Les bains des docks» ispirati alle terme romane). Al Museo Malraux, la più importante raccolta di impressionisti dopo il Museo d’Orsay di Parigi: proprio a pochi passi di qui Monet dipinse nel 1872 la famosa tela «Impression soleil levant» che avrebbe dato inizio al movimento.
Da non perdere: la «Maison de L’armateur», gioiello del 700, il priorato di Graville e la cattedrale di Notre-Dame, la chiesa di Saint-Joseph, l’appartamento-tipo progettato da Perret, oltre al porto, e la spiaggia lunga due chilometri.

Accesso:

Rouen dista 1 ora da Parigi in autostrada (A13) e 1 ora in treno (gare Saint Lazare), Le Havre dista 1 ora da Rouen e 2 da Parigi, in auto o in treno

Cosa vedere

Nei dintorni