Clementine della Corsica

  • © A.Lescombes

  • © J. Perrichon

  • © P. Murati

Clementine della Corsica corsica fr

Buccia sottilissima di color arancio, una o due foglie verdi, nessun seme, gusto acidulo… Ecco le caratteristiche della clementina della Corsica, tante qualità che la distinguono dalle varietà provenienti dalle regioni mediterranee.

Oggi la clementina della Corsica è l’unica clementina francese. La si può riconoscere grazie alla sua Indicazione Geografica Protetta (IGP), ottenuta nel 2007.

A differenza delle altre, la clementina della Corsica non subisce nessun trattamento dopo essere stata colta a mano una volta giunta a maturazione: le foglie verdi intorno al picciolo sono segno di freschezza.

E non farti ingannare se sulla buccia ci sono macchie verdi, esse infatti non indicano che non è ancora matura, anzi…

Per sceglierla, il buon profumo è sicuramente un ottimo segno. La buccia deve essere liscia e senza graffi e il gambo ben verde, indice di freschezza.

Deve essere consumata rapidamente e conservata a temperatura ambiente, visto che, come tutti gli agrumi e le arance, nel frigo perde il proprio profumo.

Articoli correlati