Il Design “Made in France”

  • © N.Revelli/Beaumont/SIPAPRESS/CRT IDF

Il Design “Made in France” 75000 paris fr

Eleganza, arte e creatività! Queste tre parole descrivono bene l’idea che si può avere della Francia e del mondo del Design. Non c’è da stupirsi se si scopre che la terra d’origine del Concorde, della penna Bic 4 colori e dei vasi Tsè-Tsè è rinomata anche per le sue creazioni artistiche. Boutique, artisti rinomati, luoghi unici e idee insolite ma anche funzionali!.

Dai capi d’abbigliamento ad altri oggetti, che siano di lusso o per una clientela più ampia, oggi il design è il fattore ”tendenza” dei nostri acquisti, sempre più presente e oramai accessibile a tutti. 

Una cultura del Design

La Francia e il design, una lunga storia d’amore! Da sempre la cultura francese coltiva il gusto per le belle cose. La sua storia artistica ne è la prova. Nato dall’unione delle parole “dessin” (la pratica) e “dessein” (l’idea), il design ha cominciato a diffondersi all’inizio del XX secolo con lo sviluppo dell’industrializzazione. Questo termine descrive la funzionalità e l’eleganza di un oggetto seguendo le tendenze culturali, di moda ed economiche, e oggi è riconosciuta come un’arte applicata, insegnata in varie scuole specializzate, da dove sono usciti dei grandi artisti.

Col tempo, il design si è democratizzato, gli industriali ne traggono ispirazione e si rivolgono spesso a dei designer per i loro lavori. L’”oggetto esclusivo” diventa quindi più accessibile e i negozi specializzati, le agenzie e le gallerie si moltiplicano. Il design si fa più democratico…

Nomi francesi che fanno parte del nostro quotidiano

Stark, Putman, Jouin, Prouvé, Le Corbusier e molti altri! Conoscete questi nomi, ma prima di tutto le loro creazioni. Essi innovano, osano e danno vita a degli oggetti che cambiano il nostro modo di vivere. Da una lampada a forma di globo degli anni ’70 a una poltrona Ribboon passando dal coltello Laguiole disegnata da Philippe Starck, il design è ormai parte integrante della nostra società, in particolare grazie a questi “cercatori del quotidiano”: Le Corbusier, Philippe Starck, Andrée Putman, Christophe Pillet, Patrick Jouin, Jean Prouvé, Matali Crasset, Pierre Paulin, Damien Langlois-Meurinne.

Dove fare shopping di oggetti di Design?

Sia che si ami gli oggetti pratici ed economici o gli oggetti di lusso ed esclusivi, ce n’è per tutti i gusti. Parigi, capitale francese della creazione, ha una miriade di boutique, di atelier e di insegne dedicati al design, soprattutto nei quartieri di Saint-Germain des Près e del Marais. Nell’hinterland parigino, al contrario, non offre una gran scelta creativa.

Per farsi piacere senza spendere troppo si può andare verso certe insegne presenti sul territorio. Con una politica di “democratizzazione” degli oggetti belli, esse hanno saputo sviluppare i loro prodotti con collezioni originali e intelligenti.

Nell’universo del mobile si pensi a Cinna, Ligne Roset, Roche-Bobois o a Steiner, istigatore del Premio dei Giovani Designer. Gli appassionati di stoviglie apprezzeranno il lavoro del fabbricante di porcellana di Limoges Bernardaud, che esegue le sue collezioni in stretta collaborazione con dei laboratori di design come Villeroy&Boch. Ormai da qualche decennio, i negozi Habitat rimangono un punto di riferimento per il rinnovo di collezioni di design e la politica commerciale rivolta a un ampio pubblico. Da “Guy Degrenne”, coltelleria di gran fama, le linee restano moderne e innovative. Più di recente il marchio “Jardin d’Ulysse” ha conosciuto una fase di rinnovamento con delle collezioni in materiali naturali.

Per quel che riguarda i grandi magazzini a Parigi e in provincia, si possono trovare diverse gamme creative a buon mercato, concepite ed elaborate da grandi nomi del Design. Alle Galeries Lafayette, tra un acquisto e l’altro, approfitta per ammirare un’esposizione sul design, per percepire meglio le tendenze, mentre ai Printemps e al Bon Marché le collezioni si rinnovano di continuo offrendo una vasta scelta di prodotti per la casa e decorazioni.

Altri luoghi dove acquistare a prezzi modici sono le boutique dei musei delle arti decorative a Parigi, Bordeaux, Strasburgo e al museo d’Orsay di Parigi.

In una gamma di prezzi alti si pensa più ai creatori e alle marche famose che hanno le loro proprie boutique, atelier e gallerie, a delle collezioni uniche, e dove ci si può fare dei regalini a prezzi non troppo alti. Le creazioni qui sono più ”sperimentali”, elaborate e persino estetiche.

Tra le altre si possono ricordare:

Il design presenta anche delle collezioni di lusso, con pezzi pregiati e unici:

  • Baccarat: il ponte elegante tra cristalleria e design.
  • Artelano: un editore parigino di mobili contemporanei di alta classe
  • Galerie Yves Gastou: specialista del design immobiliare degli anni ’40 e ’70.

Per maggiori informazioni:

Design a Parigi: indirizzi di designer parigini

Absolument Design: tutti i prodotti dei creatori francesi on line

Maggiori informazioni

Cosa vedere

Calendario

Nei dintorni