Le grandi esposizioni da non perdere in Francia nel 2014

  • Spectacle «Klimt et Vienne, un siècle d’or et de couleurs» aux Carrières de Lumières, Les Baux-de-Provence

    Spectacle «Klimt et Vienne, un siècle d’or et de couleurs» aux Carrières de Lumières, Les Baux-de-Provence

    © Culturespaces - Nuit de Chine

  • «Il était une fois l’Orient Express» à l'IMA

    «Il était une fois l’Orient Express» à l'IMA

    © SNCF-DR.2

  • Bill Viola au Grand Palais

    Bill Viola au Grand Palais

    © Photo Kira Perov

  • Rétrospective Cartier-Bresson au Centre Pompidou

    Rétrospective Cartier-Bresson au Centre Pompidou

    © Henri Cartier-Bresson Magnum Photos, courtesy Fondation Henri Cartier-Bresson

  • "Great Black Music", à la Cité de la Musique à Paris

    "Great Black Music", à la Cité de la Musique à Paris

    © DR / Mondomix

Le grandi esposizioni da non perdere in Francia nel 2014 France fr

La cultura e il patrimonio sono costantemente valorizzati in Francia. Quest’anno, musei e monumenti puntano i riflettori su artisti, opere, movimenti e personaggi attraverso esposizioni temporanee eccezionali. Per il 2014, ecco la nostra selezione di esposizioni da non perdere in Francia…

A Parigi

Al Centre Pompidou (Beaubourg)

Dal 12 febbraio al 9 giugno 2014

Dopo un’esposizione sul surrealismo (fino al 3 marzo 2014), il Centre Pompidou consacra una grande retrospettiva inedita a Henri Cartier-Bresson, la prima in Europa dopo la scomparsa dell’artista.

Al Louvre

Dal 20 febbraio al 19 maggio 2014

Assolutamente imperdibile, il museo del Louvre presenta «Peupler les cieux. Dessins pour les plafonds parisiens au XVIIème siècle… » ( Popolare i cieli. Disegni per i soffitti parigini del XVII secolo), un’esposizione di ventiquattro disegni e stampe ripercorre l’evoluzione formale delle decorazioni civili della capitale nel corso del secolo e presenta i quattro maggiori cantieri: : l’hôtel Lambert, il palazzo Mazarin e i palazzi del Louvre e delle Tuileries sotto Luigi XIV.

Al Musée de l'Orangerie

Dal 26 marzo al 30 giugno 2014

Il Musée de l’Orangerie dà carta bianca a Werner Spies, amico dei più grandi disegnatori del XX secolo, Ernst e Picasso, per selezionare e presentare 200 disegni originari del Museo d’Orsay.

Al Museo d'Orsay

Dal 5 febbraio al 15 maggio 2014

Attraversa la Senna e ammira, al Museo d’Orsay, la prima retrospettiva dopo trent’anni, consacrata a Gustave Doré, uno dei maggiori artisti del XIX secolo.

AL Grand Palais

Il Grand Palais rende omaggio all’artista americano Bill Viola, uno dei più celebri rappresentanti contemporanei della videoarte ( dal 3 marzo al 28 luglio 2014) e accoglie in seguito la coppia di artisti concettuali russi Ilya e Emilia Kabakov per Monumenta 2014 ( dal 10 maggio al 22 giugno 2014).

All’Istituto del Mondo Arabo (IMA)

Dal 1 aprile al 3 agosto 2014 

L’Institut du Monde Arabe propone un’esperienza originale attraverso l’esposizione « C’era una volta l’Orient Express » : dopo aver assaporato l’atmosfera lussuosa e feltrata di tre carrozze e di un vagone-ristorante dell’Orient Express, entra nell’Istituto per scoprire un  vero e proprio museo dedicato al più mitico dei treni.

Alla Cité de la Musique

Dall’11 marzo al 24 agosto 2014

La Cité de la Musique presenta « Great Black Music, l'épopée des musiques noires dans le monde» ( Great Black Music, l’epopea della musica nera nel mondo). A cominciare da contenuti audiovisivi e dispositivi interattivi, scoprirai i grandi momenti di una storia che attraversa la questioni della schiavitù, delle tensioni razziali negli Stati-Uniti o dell’apparizione di una cultura globalizzata. Strumenti, opere d’arte contemporanea e documenti completano questo approccio

Nelle Regioni

Al Louvre-Lens

Dal 28 maggio al 6 ottobre 2014

Il Louvre-Lens, inaugurato alla fine del 2012, presenta  « Les désastres de la guerre – 1800-2014 » (I disastri della guerra - 1800-2014). L’esposizione è stata insignita del marchio nazionale "Centenaire" e si inserisce nel progetto "Guerres et Paix" (guerre e pace) dei musei del Nord - Pas de Calais.

Al MuMa, a Le Havre

Dal 7 giugno al 9 novembre 2014

In Normandia, regione preferita da molti pittori, il museo di arte moderna André Malraux di Le Havre (MuMa) dedica una bella esposizione a Nicolas de Staël, in occasione del centenario della nascita dell’artista.

Le Centre des Monuments nationaux

Da giugno ad agosto 2014

Il Centre des Monuments nationaux rende omaggio a Viollet-le-Duc, attraverso le due esposizioni al Castello di Pierrefonds e alla Cittadella di Carcassonne. Questi due siti, che fanno parte dei grandi restauri emblematici dell’architetto francese del XIX secolo, sono diventati oggi archetipi dell’architettura medievale.

Al Musée régional d’art contemporain Linguadoca-Rossiglione

Dal 1 marzo all’8 giugno 2014

Nel sud della Francia, il lavoro dell’artista contemporaneo Peter Downsbrough che viene celebrato al museo regionale di arte contemporanea Linguadoca-Rossiglione.

Al MuCEM e alla Friche de la Belle de Mai, a Marsiglia

A Marsiglia, Capitale Europea della Cultura nel 2013, vengono proposte due interessanti esposizioni. «Le Monde à l'envers», al MuCEM, dal 25 marzo al 25 agosto 2014, invita ad un viaggio nell’immaginario del carnevale grazie alle collezioni di maschere e di costumi del MuCEM e del Musée international du Carnaval et du Masque di Binche ( Belgio), che co-allestisce l’esposizione ; La Friche de la Belle consacra invece un’esposizione a Ricciotti, l’architetto di Bandol, la cui più recente è appunto il MuCEM, costruito ai bordi del Mediterraneo a Marsiglia e inaugurato a giugno 2013. ( dal 14 febbraio al 18 maggio 2014).

Ai Carrières de Lumières, in Provenza

Dal 7 marzo 2014 a gennaio 2015

Infine,  come ogni anno, Les Carrières de Lumières, a Les Baux-de-Provence, dedicano il loro spettacolo multimediale ad un artista. Nel 2014, le opere del pittore austriaco Gustav Klimt saranno al centro dello spettacolo «Klimt et Vienne, un siècle d’or et de couleurs» ( Klimt e Vienna, un secolo d’oro e di colori).