I Maîtres restaurateurs: le regole da rispettare

  • Plaque Maîtres Restaurateurs

    Plaque Maîtres Restaurateurs

    © Association Française des Maîtres Restaurateurs

I Maîtres restaurateurs: le regole da rispettare 75000 PARIS fr

Cos'è?

Creato nel maggio del 2007, il titolo di Maître Restaurateur è un vero riconoscimento che valorizza le capacità e la migliore pratica. È l’unico marchio ad essere rilasciato dallo stato. 

L’obbiettivo ricercato è duplice:

  • Riconoscere l’eccellenza dei migliori professionisti della ristorazione tradizionale 
  • Valorizzare la loro competenza così come il loro impegno a favore della qualità

La qualità Maître Restaurateur è dunque la garanzia di una cucina elaborata sul posto con prodotti grezzi di qualità da una squadra di professionisti della ristorazione. 

La valutazione si basa sugli elementi seguenti :

  • I prodotti della tavola
  • La relazione coi clienti 
  • L’organizzazione degli interni
  • L’ambiente e gli esterni ( se esistono) 
  • L’igiene, la sicurezza e la proprietà

I piatti proposti devono essere vari. Almeno 4 antipasti, 4 piatti principali e 4 dessert. Inoltre, in quanto  preciso suggerimento, almeno o un antipasto o un piatto principale o un dessert dovranno essere rinnovati quotidianamente.

Il titolo di Maître-Restaurateur viene rilasciato per una durata di quattro anni, dal prefetto del dipartimento.  

Il marchio dà al cliente affamato un numero certo di garanzie : 

  • La cucina è fatta sul posto con prodotti acquistati per la maggior parte freschi 
  • Nessun piatto pronto.
  • La mise en place della tavola dev’essere fatta con gusto e con elementi ordinati e in buono stato, asciutti e non spaiati. 
  • Informare, consigliare e rispondere ai clienti in modo preciso, completo e garbato, con tutte le informazioni necessarie
  • Esporre le informazioni utili (tariffa, prezzo, servizi, orari, metodi di pagamento accettati) 
  • Prendere congedo del cliente in modo caloroso, garbato e sorridente con ringraziamenti.
  • Arredamento ordinato e in buono stato.
  • Sanitari in buono stato, ordinati ed illuminati, attrezzati per il confort del cliente.
  • Informare la clientela dell’esistenza di attrezzature o sistemazioni dei locali destinati all’accoglienza dei disabili dalla mobilità ridotta.
  • Essere attrezzati per l’accoglienza dei bambini 
  • Un parcheggio o un’altra possibilità di sosta (a pagamento o gratuita) 
  • Gli spazi di cucina e di immagazzinamento devono essere ordinati, in buono stato, con gli utensili dall’igiene irreprensibile. 

Related videos

 
 

Sponsored videos

 
 
 
 

Cosa vedere

Calendario

Nei dintorni