L’arte di vivere in spiaggia, istruzioni per l’uso

  • Le Capanne Blu di Nizza

    Le Capanne Blu di Nizza

    © Ville de Nice

  • Spiaggia privata della Grande Motte

    Spiaggia privata della Grande Motte

    © www.e-com-photos.eu

  • Yoga in spiaggia

    Yoga in spiaggia

    © Atout France/Phovoir

  • Stand up paddle a Aregno in Corsica

    Stand up paddle a Aregno in Corsica

    © Atout France/Robert Palomba

  • Spiaggia dell''Estacade a Saint-Jean-de-Monts

    Spiaggia dell''Estacade a Saint-Jean-de-Monts

    © OT de Saint-Jean-de-Monts

  • Plage à Leucate - Mondial du Vent

    Plage à Leucate - Mondial du Vent

    © OT Leucate Méditerranée

  • Leggere in spiaggia a Fécamp

    Leggere in spiaggia a Fécamp

    © Seine Maritime Tourisme

  • Leggere in spiaggi a Hérault

    Leggere in spiaggi a Hérault

    © Atout France/Droits réservés

  • Ragazzi con le loro tavole da surf

    Ragazzi con le loro tavole da surf

    © Thinkstock Polka Dot Images

L’arte di vivere in spiaggia, istruzioni per l’uso

Fa bene vivere in spiaggia: luoghi, attività, attrezzature, atteggiamento, ecco l’orizzonte delle buone maniere trendy per immergersi nell’atmosfera.

La spiaggia si presta a tutti i vostri desideri. Alla moda sin dagli anni folli, le spiagge si reinventano oggi in tutta la Francia: libere o private, trendy o sportive, vieni a cercare la tua felicità al mare.

  • Prendi il largo da un pontile, come quello della spiaggia dell’Estacade a Saint-Jean-de-Monts (costa della Vandea). Questa passerella di 400 metri di legno si immerge nel mare, regalandoti subito una sensazione di improvvisa libertà. Le poltrone in teck XXL per tutto il lungomare sono tutte molto apprezzate da chi passeggia.
  • Vai a scegliere un libro, perché la biblioteca ti raggiunge in spiaggia. Si moltiplicano le formule “leggere in spiaggia”: raggiungi i centri letterari di Carnon o di Frontignan, le capanne blu di Nizza e altri luoghi lungo la costa della Seine-Maritime. Un’altra idea? Visita un’esposizione sulla spiaggia di Le Havre: le cabine si adornano di mitiche foto, creando un vero e proprio museo a cielo aperto! 
  • Racconta la tua storia nautica, i club della costa fanno a gara per riuscire ad affascinarti. Potrai andare in catamarano a Dinard, fare land-sailing a Boulogne-sur-Mer, surf a Lacanau, kite-surf a Leucate, piroga a Porquerolles, stand-up paddle a Sainte-Maxime e anche far volare il tuo aquilone a Chatelaillon.
  • Trova la tua spiaggia QG, su una terrazza design tra mare e città in tre diversi ambienti in stile Hi-Beach di Nizza: energia, relax o divertimento per alternare sofa-alcova e giochi nautici. L’appuntamento al bar della spiaggia per un aperitivo mix-tapas è un must.
  • Degusta una piatto gourmet in riva al mare, per un momento di relax e di raffinatezza, in versione lounge. Passeggia sulla spiaggia di Villeneuve-lès-Maguelone al Carré Mer per assaporare un piatto creato dal rinomato duo di Montpellier dei fratelli Pourcel. Voglia di un hamburger chic rivisitato?
  • Siate hi-ecologici, rispettosi dell’ambiente, sappiate che le zone di smistamento rifiuti e di sicurezza vogliono essere ancora più accessibili e visibili per semplificarti la vita. A Montalivet, i 6 giri di pattuglia, ispirati dalla Florida, offrono una maggiore rapidità d’intervento e le divise fluorescenti dei bagnini attirano tutti gli sguardi!
  • Aumenta il tuo fattore benessere. Fare il corso di ginnastica all’aria aperta, cambia tutto! Unisci i benefici della resistenza a quelli dell’acqua di mare con una lezione di acquabike a Nizza. Arcachon e Saint-Jean-de-Monts ti faranno immergere in una mattinata di lavoro intenso di fitness circondati dalla natura! Sulla penisola di Cap-Ferret, partecipa ad un corso di yoga per guadagnare energia positiva.
  • Prenditi tempo. Cambia il ritmo interiore! Togliti le scarpe e osserva il movimento naturale e vivace delle onde sulla spiaggia del Contis nelle Landes. Rilassati di fronte al panorama. Al crepuscolo, tutto diventa ancora più straordinario. Si dice che si può vedere la prua di una nave che si è arenata là 125 anni fa!