Linguadoca Mediterranea: destinazione benessere e natura

  • © CRT Midi-Pyrénées / D. VIET

Linguadoca Mediterranea: destinazione benessere e natura

Da Cahors a Perpignan, passando per Nîmes e Tarbes, il sud della Francia avrà modo di sedurvi e coccolarvi. Per una cura termale o più semplicemente per qualche ora di relax, la regione è dotata di 31 stazioni termali e di oltre 10 centri termoludici (spesso associati alle terme): c'è senz'altro di che rifocillarsi! 

Abbiamo selezionato per voi qualche centro particolare. Tutti questi stabilimenti sono situati nella grandiosa cornice naturale dei Pirenei  o nella tranquillità soleggiata delle nostre campagne. Beneficiano tutti di una natura privilegiata, che favorisce il riposo e il relax. 

In montagna...

... si trova Balnéa, il pioniere dei centri termoludici della regione. Situato nella magnifica valle del Louron, sui Pirenei, a bordo del lago di Génos-Loudenvielle, e circondato da una serie di cime perennemente innevate, Balnéa vi fa viaggiare da un capo all'altro del mondo con i suoi bagni romani, dell'america latina, giapponesi o inca: questi universi differenti, talvolta divertenti talvolta rilassanti, fanno di Balnéa un luogo di relax ideale per le famiglie. 

I bagni di Rocher sono un motivo in più per scoprire Cauterets, stazione termale famosissima nella regione delgli Hautes-Pyrénées. Luogo di riposo in acque termali, questo centro termoludico vive in simbiosi con la natura di montagna circostante. Sul pendio di una motagna, i Bagni di Rocher sovrastano leggermente Les Cauterets e offrono un ambiente sereno.

Lo spazio Luchon Forme et Bien-Être custodisce due piccoli capolavori: una piscina rotonda e maestosa, unita ad un vaporarium naturale sotterraneo scavanto nella montagna, unico in Europa. In questo paesaggio eccezionale, che è al contempo un piacere e una scoperta, ci si può rilassare nell'acqua termale di Luchon, una delle stazioni termali più antiche e più rinomate della regione. Il suo vaporarium, utilizzato già dagli antichi Romani, è composto da una rete di gallerie sotterranee lunghe oltre 150 metri. L'acqua termale è ricca di zolfo, proveniente dalle profondità della terra, filtrato attraverso le pareti rocciose emanando così un vapore la cui temperatura oscilla tra i 38°C e i 42°C. La piscina da direttamente sulle montagne grazie ad una vetrata curva. 

In campagna

Assapora un altro modo di immergerti nei benefici delle acque termali con lo spazio-benessere di Castéra-Verduzan, Lectoure Barbotan nel Gers o in quello di Cransac in Aveyron. Qui è possibile combinare sedute di benessere e art de vivre tipica della regione andando ad esplorare le mille e più ricchezze del patrimonio locale, tra villaggi protetti e paesaggi da cartolina.