Nella terra dei castelli… e dei vulcani

  • Gli scenografici castelli dell'Alvernia

    Gli scenografici castelli dell'Alvernia

    © Comité Régional de Développement Touristique d'Auvergne - DAMASE-Joel

  • Il Parco Naturale Regionale dei Vulcani d’Alvernia

    Il Parco Naturale Regionale dei Vulcani d’Alvernia

    © Comité Régional de Développement Touristique d'Auvergne - FROBERT-David

  • Il Parco Naturale Regionale dei Vulcani d’Alvernia

    Il Parco Naturale Regionale dei Vulcani d’Alvernia

    © Comité Régional de Développement Touristique d'Auvergne - DAMASE-Joel

  • Il Parco Naturale Regionale dei Vulcani d’Alvernia

    Il Parco Naturale Regionale dei Vulcani d’Alvernia

    © Comité Régional de Développement Touristique d'Auvergne - FAYET-Gérard

Nella terra dei castelli… e dei vulcani Alvernia fr

Nel cuore della Francia la Natura dà spettacolo, con un grande verdissimo Parco dei Vulcani . E tra valli segrete e solitarie, fortezze feudali e romantici castelli invitano a un viaggio nel tempo.

80 vulcani addormentati da millenni e dolcemente ammorbiditi dal tempo, allineati da Nord a Sud per una sessantina di chilometri: la catena dei Puys in Alvernia è uno spettacolo di una bellezza così grandiosa da togliere letteralmente il fiato. Ed è un’autentica emozione salire con il trenino a cremagliera Le  Panoramique des Dômes fin su in cima al Puy de Dôme, il punto più alto della catena, 1.465 m, attualmente Grand Site de France, ma in attesa di entrare a far parte del Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’Unesco.

La candidatura per i Puys, che costituiscono il grandioso Parco Naturale Regionale dei Vulcani d’Alvernia è già stata presentata e la decisione è attesa per luglio di quest’anno. La natura nella regione dà spettacolo anche in altri spazi: il Massiccio del Sancy, per esempio, punto culminante del Massiccio Centrale, 1.886 m d’altitudine, offre panorami infiniti, che spaziano fino alle Alpi nelle  giornate più limpide. Anche l’ascesa al Puy de Sancy è spettacolare: in teleferica dal Mont-Dore. Nel cuore dei monti del Cantal, troneggia la piramide del Puy Mary, il massiccio che costituisce il più vasto stratovulcano d’Europa, con una circonferenza di 220 km! E ancora il Mont Mezenc, 1.745 m, da cui nasce la Loira, e i  monti del Velay, sorprendenti paesaggi di picchi vulcanici erosi dal tempo, dove la natura si salda con la storia, come a Le-Puy-en-Velay, con le antiche chiese appollaiate su in cima. Già, perche l’Alvernia non è soltanto la regione dei vulcani e di una natura intatta, ma anche di splendide chiese romaniche, deliziose città termali dall’atmosfera Belle Époque e inattesi castelli, sparsi in tutto il territorio. Nel Borbonese sono oltre una cinquantina, alcuni trasformati anche in chambres d’hôtes. Tra i più scenografici la fortezza feudale di Bourbon-l’Archambault, il castello di Lapalisse, dai soffitti a cassettoni rinascimentali, il castello di Randan, romantico, la fortezza di Polignac, accoccolata su un camino vulcanico. Nel Cantal altre possenti fortezze del XV secolo, dal castello di La Vigne, a Anjony, Auzers, Val, La Trémolière, Sédaiges, bell’esempio di architettura troubadour. Vero capolavoro di architettura militare medievale il castello di Murol, mentre la fortezza di Ravel è stata abbellita nel ‘700, e ha tocchi romantici ottocenteschi il castello d’Aulteribe, medievale d’origine.Il modo più affascinante per scoprirli? Seguire la Strada dei Castelli, un vero viaggio nel tempo, dai Galli al Medioevo, il Rinascimento, il Romanticismo: 6 circuiti, 46 castelli aperti, animazioni e visite a tema.
›››http://bit.ly/routes-historiques
›››www.auvergne-tourisme.info

Vulcania, l’Avventura della Terra
Un parco unico per tutta la famiglia: attrazioni con effetti speciali, piattaforme dinamiche, film in 5D, tecnologie interattive, giochi ed esperienze insolite... Emozioni assicurate alla scoperta dei misteri della Terra. Il parco Vulcania, nel cuore del Parco dei Vulcani, immerso nella natura spettacolare della catena dei Puys, è davvero unico nel suo genere, scavato nella roccia vulcanica, per ¾ sotterraneo e con un’architettura innovativa che ricrea un cono e un cratere e s’inserisce perfettamente nell’ambiente. Fra le nuove grandi attrazioni 2014, il film La terre gagnera, girato in 4 continenti e proiettato sullo schermo gigante di 415 mq, e le nuove attrazioni dedicate ai Puys: la simulazione in 3D “Risveglio dei vulcani d’Alvernia”, il Volcan Bul, alla scoperta dei vulcani in veicolo elettrico, il Pianeta Svelato, sorvolo virtuale della Terra, oltre alla mostra di foto in rilievo dei Puys. E da giugno anche Le Ballon des Puys, un volo in aerostato frenato di 10 minuti, per un panorama straordinario, da 150 m di altezza, sui vulcani d’Alvernia.
www.vulcania.com