Novità, curiosità, scoperte con il CMN

  • Abbazia di Mont Saint-Michel

    Abbazia di Mont Saint-Michel

    © © P. Berthé-CMN Paris

  • Villa Kérylos

    Villa Kérylos

    © © C. Clier-CMN Paris

Novità, curiosità, scoperte con il CMN

I segreti notturni dell'Abbazia di Mont Saint-Michel

“L’abitante segreto dell’abbazia”, misteriosa forma animale di squame e piume, trascina il pubblico in una dimensione sonora e visiva, ispirata alle forze naturali della baia di Mont Saint-Michel. I visitatori sono invitati a ricostruire il puzzle di questo strano abitante lungo la visita, tutte le sere (tranne la domenica) dalle 19 a mezzanotte.

Le vetrate della Sainte-Chapelle al tramonto

Una visita spettacolo, dal tramonto fino alle 21:30, tutti i mercoledì da metà maggio a metà settembre, per godersi la magia delle vetrate e delle architetture gotiche della Sainte-Chapelle.

Riapre il Colonnato del Panthéon

Dopo un eccezionale restauro, il Colonnato riapre al pubblico e permette di scoprire un panorama unico su Parigi... Reinstallato al Panthéon anche il pendolo di Foucault: una sfera dorata del diametro di 20 cm, peso 28 kg, sospesa a un filo di 67 m.

Villa Kérylos entra nella rete CMN

La Villa Kérylos, a Beaulieu-sur-Mer, fra Nizza e Monaco, è costruita su un promontorio di roccia che domina il Mediterraneo. Una villa dotata – con discrezione – dei confort moderni, ma in tutto ispirata all’anticaGrecia.

 

Sport & patrimonio, un'idea vincente

  • UEFA EURO 2016TM è un’idea anche per scoprire il patrimonio della Francia. Si comincia con la partita inaugurale allo Stade de France, occasione per visitare la Basilica di Saint-Denis con la necropoli dei re. E poi Villa Cavrois vicino a Lille Métropole, la Torre Pey-Berland nel cuore di Bordeaux, il Monastero Reale di Brou a meno di 1 ora da Lione. Dallo stadio di Tolosa, deviazione per il Castello di Gramont e da Nizza per La Turbie, con il Trofeo di Augusto e Beaulieu, per visitare Villa Kérylos. E al largo di Marsiglia, da scoprire Château d’If, su un isolotto a cui si arriva in battello.

  • Oltre 25 monumenti nazionali costellano il Tour de France 2016. A cominciare da Mont Saint-Michel, quest’anno spettacolare partenza della corsa (ne parliamo più diffusamente alle pagine 26 e 27). E poi il Castello di Angers, che accoglie i corridori il 4 luglio, la Cité di Carcassonne e il Monastero Reale di Brou, con le partenze del 13 e 17 luglio. Senza dimenticare i Castelli di Carrouges, Oiron, Villeneuve-Lembron, Montal, Ferney-Voltaire, le Abbazie di Charroux e di Beaulieu-en-Rouergue, i siti archeologici di Montmaurin ed Ensérune e la Basilica di Saint-Denis, tutte mete sul percorso del Tour. Gran finale a Parigi, all’Arco di Trionfo, altro monumento imperdibile: salire sulla terrazza per ammirare il tramonto e le luci della notte è una vera emozione!

 

Maggiori informazioni

Destinazioni