La nuova musica francese

  • Festival in Francia

    Festival in Francia

    © Atout France/C. Cincet

  • Daft Punk

    Daft Punk

    © Wikimédia Commons / Minyoung Choi

  • Justice

    Justice

    © Wikimédia Commons / Simon Fernandez

  • David Guetta

    David Guetta

    © Wikimédia Commons / Eva Rinaldi

  • Charlotte Gainsbourg

    Charlotte Gainsbourg

    © Wikimédia Commons / Amy Hope Dermont

La nuova musica francese Francia fr

Se i classici della canzone francese (Edith Piaf e La vie en rose, Claude François e Comme d’habitude, Charles Trenet e La mer...) sono sempre punti di riferimento sicuri, il ricambio è comunque garantito : canzone, rap, musica elettronica, rock o musiche del mondo, la musica francese gode di ottima salute a livello internazionale. Apri le orecchie e approfitta del tuo soggiorno in Francia per immergervi nel « french touch » musicale !

La musica elettronica

L’album Boulevard, di Ludovic Navarre (nome d’arte St. Germain), è il primo vero successo della musica elettronica francese fuori dalla Francia : è stato anche eletto miglior album del 1995 dalla stampa inglese ! Due anni dopo, i Daft Punk consacrano definitivamente l’elettronica francese con l’uscita di Homework e delle hit mondiali Around the World, Alive e Da Funk. Come testimonia il successo dell’ultimo album Random Acces Memories, il gruppo è ancor oggi l’icona assoluta del « french touch » in tutto il mondo.
Mescolando tango e musica elettronica, anche i Gotan Project hanno avuto un successo mondiale con l’uscita del primo album Revancha Del Tango, esattamente come il duo Justice che si è fatto conoscere su scala internazionale nel 2007 con l’album Cross e il singolo D.A.N.C.E. Più recentemente è il fenomeno David Guetta ad aver conquistato il mondo con le hit I Gotta Feeling, composta per i Black Eyed Peas, e Sexy Bitch, scritta per Akon. Su questa scia, anche Martin Solveig e Bob Sinclar sono riconosciuti oltre frontiera.

Gli artisti pop-rock

Inizialmente più popolari all’estero che in Francia, il gruppo di Versailles Phoenix tiene in scacco l’America dal trionfo dell’album Wolfgang Amadeus Phoenix (più di due milioni di copie vendute nel mondo). Per la prima volta nella storia, un gruppo francese è ospite del Saturday Night Live del network NBC (2009), poi si esibisce al Madison Square Garden di New York nel 2010 (con i Daft Punk come guest star).
I Phoenix hanno aperto la strada a tutta una generazione di artisti francesi spesso più conosciuti all’estero che in patria, Hushpuppies, Kill the Young, Tahiti 80 o ancora M83. Dietro questo pseudonimo si cela il discreto Anthony Gonzalez, che si esibisce al Fuji Rock Festival in Giappone e apre i concerti di gruppi come i Kings of Leon, The Killers e ancora Depeche Mode.

Le colonne sonore

Sull’onda del successo dell’album Moon Safari (1998), il gruppo Air (acronimo di « Amore », « Immaginazione », « Sogno/Reve ») realizza la colonna sonora del primo lungometraggio di Sofia Coppola, Il giardino delle vergini suicide. Altro artista francese che ha Hollywood ai suoi piedi, Alexandre Desplat firma nel 2009 la colonna originale del secondo episodio di Twilight, di cui il pezzo New Moon resta a lungo in classifica nel 2011. Il suo nome appare anche nei titoli di coda dei film Moonrise Kingdom-Una fuga d’amore, Harry Potter e i Doni della morte o ancora Le idi di marzo con George Clooney.

Il rinnovamento della canzone francese

La scena elettronica e quella pop non sono le sole sulla cresta dell’onda. Che cantino in francese o inglese, Stromae, Ben l'Oncle Soul, Yael Naim, Yelle... ottengono successo all’estero. Dietro l’album 5:55 di Charlotte Gainsbourg, che ha venduto molto bene oltre frontiera, ci sono Nicolas Godin e Jean-Benoît Dunckel, il duo del gruppo Air. Mentre la cantante Zaz è il fenomeno del 2010 con oltre 1,8 milioni di copie vendute nel mondo, di cui 450 000 in Germania dove il suo primo album eponimo è doppio disco di platino. I Paesi dell’Est e anche la Turchia hanno accolto all’unanimità le sue canzoni, nonostante siano cantate completamente in francese !