Le origini del Tour de France

  • Tour de France a Parigi, 20 luglio 1975

    Tour de France a Parigi, 20 luglio 1975

    © AFP PHOTO

Le origini del Tour de France fr

Patria della Petite Reine, il paese di Jacques Anquetil possiede con il Tour de France uno degli eventi sportivi più seguiti al mondo.

Questa gara, nata nel 1903 da una rivalità tra due giornalisti sportivi, fu vinta il primo anno da un certo Maurice Garin, recordman con il più grande scarto nella classifica generale con il secondo arrivato (2 ore e 49).

Tipicamente francese, questa prova ciclistica si è velocemente internazionalizzata valorizzando i più grandi campioni stranieri: da Fausto Coppi a Eddy Merckx, passando per Miguel Indurain e Alberto Contador…

Evento popolare e per il grande pubblico, il Tour ti farà amare e scoprire la vera Francia.

Un’atmosfera unica

Anche se, dagli inizi, il Tour è evoluto, simboleggia sempre questa stessa atmosfera unica sulle strade e nelle città, che fa sognare campioni ed appassionati.

Prova mitica, presenta il paese da diversi punti di vista che entusiasmeranno tutti i pubblici.
La Francia ha fatto il Tour… ma oggi, con la sua fama internazionale, seguirlo significa anche incontrare la Francia.

Magnifico terreno di gioco

Bisogna dire che l’Hexagone è il terreno ideale per i ciclisti professionisti.

Qualunque siano le qualità atletiche del corridore, ci sono possibilità per brillare nelle 3 settimane di corsa.

I ciclisti avranno modo di dimostrare i loro punti di forza sia negli sprint di fine tappa che nelle lunghe tappe di pianura che nei percorsi di montagna nelle Alpi e nei Pirenei.