Parigi Ile-de-France, porta d’ingresso della destinazione Francia

  • Cimetière américain de Suresnes

    Cimetière américain de Suresnes

    © CRT Ile de France

  • Mémorial l'Escadrille La Layette

    Mémorial l'Escadrille La Layette

    © CRT Ile de France

  • Tombe du soldat inconnu

    Tombe du soldat inconnu

    © CRT Ile de France

  • Musée de la Grande Guerre du Pays de Meaux

    Musée de la Grande Guerre du Pays de Meaux

    © CRT Ile de France

  • Musée de l'Armée

    Musée de l'Armée

    © CRT Ile de France

  • Musée de l'Air et de l'Espace

    Musée de l'Air et de l'Espace

    © Alexandre Fernandes

Parigi Ile-de-France, porta d’ingresso della destinazione Francia 75000 Paris fr

Molte pagine della storia della Prima Guerra mondiale sono state scritte in Paris Ile-de-France : l’assassinio di Jean Jaurès in rue Montmartre, al Café du Croissant. La prima battaglia della Marne e quella dell’Ourcq. L’incredibile episodio dei Taxi della Marne, riuniti agli Invalides per poi portare i soldati verso il fronte. Il ruolo della Tour Eiffel, che intercettava messaggi dei nemici. Il trattato di pace, firmato nella Galleria degli Specchi della reggia di Versailles…

Dai campi di battaglia attorno a Meaux ai numerosi forti del campo trincerato di Parigi, dal cimitero americano di Suresnes (con le sue 1 541 sepolture di soldati caduti sul fronte) al Memoriale dell’Escadrille La Fayette dedicato agli aviatori americani che combattevano da volontari per i francesi, o sotto l’Arco di Trionfo, dove riposa il milite ignoto che simboleggia tutti coloro che sono morti per la Patria… Il territorio conserva numerose testimonianze della Grande Guerra, specialmente attraverso una vasta offerta museale che permette oggi di scoprire e di comprendere il conflitto del 14-18. 

3 musei per immergersi nel cuore della Grande Guerra

Alle porte dei campi di battaglia della Marne, la collezione unica in Europa del Museo della Grande Guerra del Pays de Meaux propone una visione nuova del primo conflitto mondiale. Ricostruzione del campo di battaglia, carri, proiezioni e diffusioni sonore… la sua scenografia innovativa permette di comprendere questo periodo, illustrando i grandi mutamenti e sconvolgimenti della società che ne sono conseguitiIl prestigioso contesto dell’Hôtel national des Invalides ospita le inestimabili collezioni del Museo dell’Armata ripercorrendo la storia militare della Francia e quella dell’armata francese, in particolare dal 1914 al 1918. Al Bourget, il Musée de l’Air et l’Espace (museo dell’aria e dello spazio) rende un omaggio particolare ai combattenti del cielo. Attraverso una collezione di prim’ordine di macchine volanti, prototipi, modellini... l’esposizione permanente sulla guerra aerea del 14-18 svela mitici aerei e il ruolo preponderante degli assi del cielo. Altri apparecchi francesi, tedeschi e inglesi  sono esposti al Musée volant Salis .Alla Gare de l’Est, luogo emblematico della partenza di milioni di soldati verso il fronte, i visitatori possono contemplare l’affresco  Le départ des poilus, août 1914, (la partenza dei soldati, agosto 1914)  opera monumentale appesa nel settore delle partenze, realizzato da Albert Herter in memoria di suo figlio, impegnato come volontario nell’armata francese e ucciso sul fronte nel 1918. 

 

 

 

Cosa vedere

Calendario

Nei dintorni