Patate dell'Île de Ré

  • Patata dell'Ile de Ré

    Patata dell'Ile de Ré

    © Pomme de Terre Ile de Ré

Patate dell'Île de Ré ile de re fr

Patate novelle delle varietà Charlotte e Alcmaria, le patate dell’Île de Ré vengono raccolte ad inizio stagione (aprile) fino al 31 luglio.

La buccia è sottile, quasi trasparente, la polpa tenera e delicatamente dolce, agli aromi di nocciole e burro.

Le sue qualità sono riconosciute dal 1998, quando è stata attribuita la AOC (Appellation Origine Contrôlée) francese per la prima volta a delle patate. 2.500 tonnellate di patate sono prodotte ogni anno da 30 produttori su 150 ettari (900 ettari delimitati dall’AOC).

Le patate e i francesi

Belle de Fontenay, charlotte, cherie, bintje, ratte, vitelotte, pompadour, amandine… sono nomi che suonano familiari ai consumatori: da anni, infatti, le patate sono uno degli alimenti di base dei popoli del mondo. Ed è anche la prima verdura consumata in Francia.

La Francia produce oltre 6,5 milioni di tonnellate di patate all’anno, di cui 150.000 primaticce (raccolte tra metà aprile e metà agosto).Una parte importante di questa produzione è direttamente destinata ad essere trasformata in prodotti surgelati, purè e patatine.