Périgord porpora: alla scoperta di Bergerac e del Paese delle Bastides

  • © Pays de Bergerac

Périgord porpora: alla scoperta di Bergerac e del Paese delle Bastides Bergerac fr

Bergerac, patria di Cyrano

Adagiata sulle rive della Dordogne, Bergerac è stata una capitale indiscussa dei trasporti fluviali su battello. Ancora oggi, è possibile navigare sul fiume su una gabarre, un barcone dal fondo piatto. Le piacevoli stradine pedonali permettono di scoprire le case a graticcio, con le finestre medievali o le porte rinascimentali, fra cui troneggia la statua di Cyrano de Bergerac.

Partendo da Bergerac

  • 1° GIORNO
    Circuito delle bastides, iniziando dalla visita del Castello di Monbazillac (7 km), costruito nel XVI secolo. Classificato monumento storico, presenta un'architettura unica e originale, riflesso di un incontro armonioso fra il modello militare medievale e le prime eleganze rinascimentali. Si continua con una tappa al villaggio medievale di Issigeac (10 km) con le sue ricchezze architettoniche, per arrivare a Monpazier (20 km), bastide modello del sud ovest della Francia.
     
  • 2° GIORNO
    Proseguire il circuito con Villefranche du Périgord (17 km), bastide francese fondata nel 1261, quindi con il castello di Biron, sede di una delle 4 Baronie del Périgord. Classificato monumento storico, questo edificio è una successione di edifici addossati gli uni agli altri, testimonianza dei diversi secoli della loro costruzione (dal XII al XVII secolo). Sulla strada del ritorno, fare tappa a Beaumont du Périgord (33 km), altra bastide inglese, che s'impone sul percorso prima di una sosta nel pittoresco villaggio di Couze (10 km), che offre la possibilità di visitare un mulino per la carta.
     
  • 3° GIORNO
    La Strada dei Vini di Bergerac per riscoprire il patrimonio viti-vinicolo culturale e naturale della regione di Bergerac. La Maison des Vins de la Région de Bergerac propone 4 circuiti-scoperta tra i vigneti. 93 proprietari hanno sottoscritto una carta di qualità e aprono le porte per svelare ai visitatori i segreti dei propri vini. 

 

Maggiori informazioni