Le ragioni per visitare la Dordogne Périgord

  • Chateau des Milandes

    Chateau des Milandes

    © Jonatahn BARBOT

  • © Le bournat

  •  Mercato di SARLAT

    Mercato di SARLAT

    © Jonathan BARBOT

  • Randonnée

    Randonnée

    © Conseil Général 24

Le ragioni per visitare la Dordogne Périgord Dordogne-Périgord fr

Uno dei dipartimenti più vasti della Francia  

Con una superficie di 9060 km², la Dordogne è il terzo dipartimento della Francia- situata in Aquitania, è attraversata dall’autostrada A89 ( su un’arteria Bordeaux – Lyon). Le 4 città principali sono : Périgueux, Bergerac, Sarlat, e Nontron

Sulle orme dei nostri antenati – 450.000 anni di storia

Con i suoi 147 giacimenti che risalgono fino al paleolitico e le sue 25 grotte ornate di pitture rupestri, la valle di Vézère suscita un interesse eccezionale. 15 siti sono qui inseriti nel patrimonio mondiale dell’UNESCO, tra cui la celebre grotta di Lascaux, soprannominata la cappella Sistina della Preistoria. Uno nuovo sito preistorico aprirà le porta da primavera 2014: il Museo dell’Abri Cro-Magnon a les Eyzies de Tayac che presenta l’uomo di  Cro-Magnon sotto una nuova prospettiva.

Meravigliarsi davanti ai 10001 castelli di leggende

La Dordogne Perigord, è soprannominata  «  la regione dei mille e uno castelli ». questo territorio è costellato di edifici restaurati magnificamente che datano dal medio evo al rinascimento ma anche di stile classico. Queste costruzioni hanno attraversato i secoli, e le pietre che le compongono raccontano la storia, gli stravolgimenti e gli aneddoti di questo territorio. Tra gli ultimi aperti al pubblico, vi sono  il castello di Bridoire a Ribagnac vicino a Bergerac  e il castello di Sauveboeuf a Aubas vicino a Montignac 


Scoprire il Périgord sotterraneo e ancora misterioso

Il sottosuolo della Dordogne ha sempre celato innumerevoli ricchezze. Le Grotte Naturali, chiamate anche grotte cristalline, si differenziano dalle grotte parietali per la loro produzione di concrezioni, colonne, stalagmiti.. se ne contano cinque aperte al pubblico tra cui quella scoperta più recentemente di Tourtoirac.


Gironzolare nelle città e nei villaggi dotati di marchio…

Con l’Aveyron, la Dordogne è il dipartimento che conta più villaggi classificati come « Plus Beaux Villages de France » ( villaggi più belli della Francia)! Questo 10 villaggi di charmee (Castelnaud la Chapelle, Beynac, La Roque Gageac, St Jean de Côle, St Léon sur Vézère, Saint Amand de Coly, Limeuil, Domme, Monpazier, e Belvès) offrono la possibilità di passeggiare tra siti architettonici d’eccezione.  Per quanto riguarda le città, Périgueux, Bergerac e Sarlat,  dotate del marchio  « Villes d’art et d’Histoire » (città d’arte e di storia),  dispongono di un vasto patrimonio tutelato da scoprire. 


Ritemprarsi nella natura protetta

Ritemprarsi e uscire dai sentieri battuti , è possibile praticando  passeggiate ( pedestri, equestri, in bici, e in canoa) oppure scoprendo alcuni dei 33 parchi e giardini. 

Gli amanti del golf troveranno ciò che fa per loro nei 7 campi da golf omologati della Dordogne. Questi propongono dei percorsi  con finezze tecniche , e un Golf Pass con delle riduzioni.Non c’è il mare in Dordogne ma non mancano di certo i bacini d’acqua dolce balneabili! Avrai accesso alle spiagge di fiume agli specchi d’acqua passando per le piscine e i parchi acquatici ! 

Assaporare una gastronomia rinomata e un giro per i mercati

A seconda delle stagioni,  i bancherelle dei mercati espongono fragole del Périgord, noci del Périgord, funghi, tartufo nero del Périgord e prodotti a base di anatra o di oca come il foie gras.  Molte ricette tradizionale, saporite e conviviali derivano da questi prodotti di qualità.  Sarà sufficiente abbinarli con dei vini locali chiamati vini di Bergerac. Che siano rossi bianchi o rosé, contribuiranno ad rendere il pasto indimenticabile. Con i suoi 2000 anni di tradizione viticola, Bergerac produce  13 vini AOC.

Uscire, divertirsi…

Non meno di una trentina di festival animano la stagione estiva della Dordogne: dalla musica classica o barocca, passando per manifestazioni eclettiche o insolite a meno che si preferisca il jazz o i ritmi afro… ce n’è per tutti i gusti! 

Visite low cost !

Una quarantina di siti e attività turistiche del dipartimento, sono proposte a tariffe speciali. Chiedi il tuo Pass Périgord bilingue (FR/ING) a cdt24doc@tourismeperigord.com –  É gratuito e ti verrà spedito per posta

Contatto: 

Comité Départemental du Tourisme de la Dordogne

25, Rue Wilson - BP 40032 - 24002 Périgueux, Cedex

Tel: +33 (0)5 53.35.50.24