Régis Marcon, un inno alla natura dell’Alvernia

  • Régis Marcon

    Régis Marcon

    © Laurence Lager-Barruel

  • Restaurant Régis et Jacques Marcon

    Restaurant Régis et Jacques Marcon

    © Laurence Lager-Barruel

  • La salle du restaurant

    La salle du restaurant

    © Laurence Lager-Barruel

  • Cassoulet de homard aux lentilles

    Cassoulet de homard aux lentilles

    © Laurence Lager-Barruel

  • Cèpe en feuilles de châtaigner

    Cèpe en feuilles de châtaigner

    © Laurence Lager-Barruel

  • Rhubarbe et pétale de rose

    Rhubarbe et pétale de rose

    © Laurence Lager-Barruel

Régis Marcon, un inno alla natura dell’Alvernia 43290 Saint-Bonnet-le-Froid fr

E' nel 1978 che Régis Marcon prende in gestione il piccolo caffè ristorante della madre con la moglie Michèle. Dal 2004 lavora con lui il figlio Jacques. Comincia in quell’anno a creare una nuova cucina sulle alture di Saint-Bonnet-le-Froid, in Alvernia. In questa casa fatta di legno grezzo, di vetro e acciaio, si gusta una cucina contemporaneamente innovativa e rispettosa delle tradizioni, in cui si distinguono i funghi e le lenticchie verdi del Puy. 


Chi le ha trasmesso la voglia di intraprendere una carriera in cucina?

L’esempio di mia madre, che è sempre stata attaccata ai valori dell’accoglienza e della buona ospitalità.

Qual è la filosofia della sua cucina?

Una cucina che racconta e riflette la natura circostante, le tradizioni della nostra regione. Una cucina innovativa in cui i prodotti hanno gusto. 

Che posto occupa la tradizione per lei ?

La tradizione, rappresenta le nostre radici, il nostro attaccamento a questa terra, alle vecchie generazioni. Una base su cui ci si appoggia.

Dove trova la sua ispirazione?

Sono spesso i prodotti che ci guidano, che ci ispirano, che sia al mercato o nella natura. Può anche essere il frutto di un incontro, di un momento della vita e spesso durante i nostri viaggi. 

Quali sono i prodotti che ama far conoscere a una persona che viene per la prima volta in Francia ?

Innanzitutto, la nostra cucina dei funghi.

Quali consigli darebbe ad un turista per un’esperienza gastronomica riuscita durante il suo soggiorno in Francia ? 

Darei due consigli : di informarsi sui prodotti locali della regione nella quale si trova e di prediligere i prodotti di stagione. 

Ci parli della sua regione.

Situata tra Ardèche et Alvernia, è una regione tutelata, situata in media montagna, con magnifici paesaggi selvaggi fatti di foreste e pascoli. Qui regna la lenticchia verde del Puy,  il manzo fin gras di Mézenc (prodotto AOC) e il vitello « Vedelou ». Percorrete i suoi prati che abbondano di erbe aromatiche e perdetevi nei suoi boschi alla ricerca di funghi. 

Cosa vedere