Riso della Camargue

  • © Véronique PAGNIER

Riso della Camargue camargue fr

Originario dell’India, della Cina e dell’Asia tropicale, il riso è coltivato da 5 millenni ed è giunto in Francia nel XI secolo durante le crociate.

La coltivazione del riso viene praticata nel delta del Rodano: il riso prodotto nella Camargue copre circa il 20% del consumo nel Paese e dal 2000 gode dell’Indicazione Geografica Protetta (IGP).

La produzione della Camargue del riso paddy – cioè il riso raccolto non consumabile sul momento – si aggira intorno alle 110.000 tonnellate. I francesi consumano circa 4,5 km di riso all’anno.
La Camargue ne produce quasi 50 varietà: rotondo, lungo, molto lungo, integrale, rosso e nero…

Lo sapevi?

Il riso imbiancato è un tipo di riso a cui è stato tolto il rivestimento esterno, detto pericarpo, che invece viene conservato nel riso completo.

Per quanto riguarda il riso precotto, si tratta di una tappa supplementare: vengono praticate delle piccole incisioni sul chicco per permettere all’acqua di penetrarvi più facilmente e quindi di cuocere più velocemente.

È possibile anche ottenere del riso che, pur mantenendo inalterate tutte le sue qualità nutrizionali, non si incolla nemmeno in caso di cottura troppo lunga.