Per sapere tutto sulle destinazioni montane francesi

  • Vista panoramica sulle Alpi dall'Aiguille du Midi, nel massiccio del Monte Bianco

    Vista panoramica sulle Alpi dall'Aiguille du Midi, nel massiccio del Monte Bianco

    © ATOUT FRANCE/Stéphane Frances

  • Catena di Belledone, nel domaine delle Sybelles, nella valle della Maurienne

    Catena di Belledone, nel domaine delle Sybelles, nella valle della Maurienne

    © ATOUT FRANCE/Jean-François Tripelon-Jarry

  • Il paese della stazione Les Claux, ai piedi delle vette dell'Eyssina

    Il paese della stazione Les Claux, ai piedi delle vette dell'Eyssina

    © ATOUT FRANCE/Nicole Lejeune

Per sapere tutto sulle destinazioni montane francesi 73000 Chambéry fr

Oltre a essere molto ricca, l’offerta è anche estremamente diversificata.
Una guida specializzata, dopo aver preso in esame più di 100 stazioni montane a vocazione nazionale/internazionale, ha stabilito 4 settori di riferimento: stazioni tradizionali, sportive, alla moda o familiari. L’essenziale è riportato qui di seguito, a titolo indicativo; non si tratta in alcun modo di una classificazione ufficiale. 

Le destinazioni tradizionali

  • Châtel (Alta Savoia) 1.200 - 2.200 m
    Lo sci è qui sinonimo di piacere in un contesto di assoluta bellezza. Nel cuore della valle d’Abondance, potrete scoprire la ricchezza di un patrimonio locale unico. Se volete sciare in Svizzera, nessun problema, Châtel fa parte del comprensorio delle Portes du Soleil. 
  • Les Contamines-Montjoie (Alta Savoia) 1.160 - 1.900 m
    La super-glisse è il leitmotiv di Contamines, con le sue X-Zones  e il suo straordinario superpipe , in notturna due volte la settimana. Dal punto di vista culturale, la località è un gioiello dell’arte barocca. Il tutto ai piedi del Monte Bianco, con una vista davvero imperdibile… 
  • Samoëns (Alta Savoia) 720-2.500 m
    Classificato tra i più bei villaggi di Francia, Samoëns ha sempre coltivato le sue peculiarità, senza cadere nella trappola di un’espansione a ogni costo. Stazione collegata al comprensorio del Grande Massiccio, è la destinazione ideale per chi ricerca la calma e il fascino delle tradizioni savoiarde. 
  • Sixt-Fer-à-Cheval (Alta Savoia) 800-1.600 m 
    Con il suo villaggio classificato tra i più belli di Francia, questa è un’affascinante stazione inserita in un magnifico contesto naturale. Ideale per i principianti. I più esperti potranno raggiungere il comprensorio del Grande Massiccio da Samoëns (navetta gratuita). 
  • Pralognan - La Vanoise (Savoia) 1.410-2.355 m
    La modernità fine a se stessa non trova proprio spazio a Pralognan, una destinazione che ha privilegiato la natura e il comfort. Ai piedi dei ghiacciai della Vanoise, la stazione offre un magnifico contesto naturale e un comprensorio sciistico facilmente accessibile. Qui lo sciatore è coccolato e a prezzi del tutto abbordabili. 
  • Val d’Isère (Savoia) 1.785-3.300 m
    Val d’Isère è la culla dello sci tricolore francese. È qui che si sono tenuti i Campionati del Mondo nel 2009. Nel comprensorio sciistico dell’Espace Killy, la Val d’Isère offre ogni tipo di pista immaginabile, in un contesto in cui convivialità e esotismo si combinano, in nome della significativa clientela straniera che anima ogni anno la località. 

Le destinazioni sportive

  • Avoriaz (Alta Savoia) 1.800-2.400 m
    Contesto futurista e totale assenza di auto, Avoriaz resta un luogo mitico. Il comprensorio sciistico, collegato alle Portes du Soleil, è di eccellente qualità. Qui è stato costruito uno dei primi snowpark di Francia e la stazione gode pertanto di una solida reputazione per la pratica dello snowboard. 
  • Chamonix Mont Blanc (Alta Savoia) 1.035-3.300 m
    “Cham”, com’è chiamata familiarmente, è la capitale dello sci. Non c’è quindi da sorprendersi che la stazione accolga molti stranieri. Culla dello sci - qui furono organizzate le prime Olimpiadi invernali nel 1924 - Chamonix offre dei comprensori sciistici eccezionali, come quello della Verte des Houches. Dai principianti agli sciatori provetti, Chamonix è la destinazione ideale, con tanto di vista mozzafiato sul Monte Bianco. 
  • La Clusaz (Alta Savoia) 1.100-2.600 m
    Stazione adatta a sportivi di ogni livello, La Clusaz, con il famoso massiccio della Balme - vero e proprio snowpark naturale - è una destinazione autentica, dove potrete, in aggiunta, assaporare una cucina locale di qualità. La Clusaz è anche la patria di Edgar Grospiron e di Candide Thovex, la star del freeride. 
  • Les Menuires (Savoia) 1.450-3.200 m
    Stazione in perpetuo movimento, che ha saputo modernizzarsi con degli impianti di risalita di alto livello. Un vero successo! Da Les Menuires si può accedere a due comprensori enormi e anche al favoloso parco, dedicato ai nuovi sport di scivolamento su neve, nell’area di Combes-Becca. 
  • La Plagne (Savoia) 1.250-3.250 m 
    Composta da 10 stazioni - non una di meno - la Plagne offre ogni possibilità in un contesto molto eclettico. Degno di nota, ad esempio, il graziosissimo villaggio di Belle-Plagne. Come se l’importante comprensorio sciistico non fosse di per sé già sufficiente, La Plagne è collegata a Les Arcs con la teleferica della Vanoise (Paradiski), fatto che ha ulteriormente aumentato un terreno di gioco, apprezzato da tutti i tipi di sciatori. 
  • Serre-Chevalier (Alte Alpi) 1.200-2.850 m
    È uno dei più grandi comprensori sciistici di Francia, in grado di offrire ogni tipo di possibilità in tutte le discipline. Qui si scia spesso nella foresta e l’atmosfera nella valle è distesa e familiare. La stazione di Luc Alphand è una destinazione privilegiata per gli amanti delle performance sportive e del sole, dal momento che il sud è vicinissimo. 
  • Tignes (Savoia) 1.500 - 3.656 m 
    Come la vicina Val d’Isère, Tignes beneficia di una parte dell’Espace Killy, noto in tutto il mondo come un comprensorio dalla qualità ineguagliabile. Il divertimento e il piacere dello sport qui sono assicurati. Sapevate che la stazione savoiarda è la culla del freestyle? Inoltre, grazie alla presenza del ghiacciaio, qui si scia tutto l’anno. Altra particolarità: cinque impianti di risalita gratuiti per i principianti. 

Le destinazioni alla moda

  • Les Arcs (Savoia) 1.600-3.226 m
    A Les Arcs c’è un’offerta diversa per ogni livello d’altitudine. La cima, Arc 2000, ai piedi dell’Aiguille Rouge, è il regno degli sciatori più esperti, della pista del chilometro lanciato e degli amanti della neve farinosa. Arc 1950 è caratterizzata dal lusso ai più alti livelli. Lo snowboard è di casa a Arc 1800, mentre Arc 1600 dista solamente 7 minuti di funicolare dalla stazione TGV di Bourg-Saint-Maurice. Da non perdere! 
  • Courchevel (Savoia) 1.810-2.610 m
    La “Saint-Tropez invernale” è una destinazione molto apprezzata, che accoglie le più grandi star e teste coronate. Ristoranti di gran lusso, negozi alla moda, attività di ogni tipo: Courchevel sa rispondere anche alle richieste più folli. Ma, situata nel cuore delle 3 Vallées, la destinazione offre anche uno dei comprensori sciistici più importanti del mondo. 
  • Les Deux-Alpes (Isère) 1.600-3.600 m
    La stazione organizza il celebre Mondiale di Snowboard, ma anche quello di Sci, i due grandi appuntamenti dell’universo sciistico. Qui sono proposte delle prove da giganti. Con il suo snowpark, considerato il più bello d’Europa, la stazione accoglie i più grandi della disciplina. Ma non si trascurano nemmeno i principianti: molte sono le piste a loro accessibili. Infine, grazie alla presenza del ghiacciaio, il piacere dello sci continua anche d’estate. 
  • Flaine (Alta Savoia) 1.600-2.500 m 
    Flaine sarà ricordata come la prima stazione ad aver utilizzato neve artificiale. Sempre all’avanguardia, Flaine propone persino opere monumentali di Picasso e Dubuffet, il tutto in un quadro architettonico firmato da un allievo della scuola Bauhaus. Apprezzata anche dai seguaci di discipline alternative, Flaine vanta uno snowpark di grande bellezza e molto ben tenuto. 
  • Megève (Alta Savoia) 1.113-2.350 m
    In grado di coniugare art de vivre e lusso, Megève non ha bisogno di presentazioni. Tutto è possibile in questa stazione molto internazionale (casinò, pista di pattinaggio ecc.). Malgrado l’apparenza chic, gli appassionati di freestyle troveranno pane per i loro denti, così come gli amanti del fondo. Da ricordare anche l’organizzazione di partite di polo su neve… 
  • Méribel (Savoia) 1.450-2.950 m
    Lo chic è di casa in questa destinazione che ha saputo preservare uno stile unico; situata all’interno del comprensorio delle 3 Vallées, Méribel è una destinazione apprezzata e con una clientela internazionale. Stazione di “grande sci”, Méribel ha saputo ben coniugare tradizione, calma e piacevolezza. 

Le destinazioni familiari 

  • L’Alpe d’Huez (Isère) 1.860-3.300 m
    Destinazione celebre tanto d’inverno quanto d’estate, con la famosa salita in occasione del Tour de France, questa destinazione è in grado di soddisfare ogni tipo di sciatore, in particolare le famiglie. I più intrepidi potranno cimentarsi sulla più lunga pista nera d’Europa (16 km di lunghezza e 2.200 m di dislivello!). 
  • Les Gets (Alta Savoia) 1.172-2.000 m
    Lontana dalle grandi dimensioni delle industrie dello sci, Les Gets rappresenta una stazione simbolo, che ha saputo restare se stessa. L’ambiente è curato, l’accoglienza molto conviviale. La stazione ha allestito anche uno spazio speciale per i bambini, il Grand Cry, un percorso ludico che fa leva sulla cultura degli indiani e dei trapper per insegnare a sciare. 
  • Le Grand-Bornand (Alta Savoia) 1.000-2.100 m
    Antichi chalet, animazione permanente, il “Grand-Bo”, com’è detto affettuosamente, è proprio una bella stazione. Se gli sciatori di alto livello non troveranno sfide alla loro altezza, tutti gli altri avranno di che divertirsi. Una golosa curiosità da non dimenticare: Le Grand-Bornand è considerato il feudo del reblochon di fattoria!
  • Isola 2000 (Alpi Marittime) 1.810-2.610 m
    Nel parco del Mercantour, a poco più di un’ora da Nizza, Isola 2000 vi permetterà di sciare con vista sul mare, all’interno di un comprensorio sciistico di grande piacevolezza. Collocata nelle cavità di un circo, la stazione è rinomata per la sua atmosfera conviviale. 
  • Morillon (Alta Savoia) 700-2.500 m
    Stazione adatta a sciatori di tutti i livelli. Il villaggio è protetto dal rumore grazie a una zona pedonale di grande rilievo. Morillon è piuttosto tranquilla la sera e risulterà l’ideale per le famiglie in cerca di tranquillità, riposo e di un comprensorio sciistico di qualità. 
  • Peisey-Vallandry (Savoia) 1.600-3.225 m
    Si può praticare ogni sorta di sci a Vallandry, il tutto nell’ambiente accogliente di una stazione a misura d’uomo. Per gli amanti delle performance più audaci, la stazione è collegata a Les Arcs tramite la teleferica del Paradiski. 
  • Val-Thorens (Savoia) 2.300-3.230 m
    Nota come la stazione sciistica più in alto d’Europa, Val-Thorens ha saputo trasformarsi nel corso degli anni. Grazie a una posizione geografica d’eccezione in cima alle 3 Vallées, Val-Thorens è una destinazione molto popolare. Fortunatamente, tutto è stato calcolato con attenzione, in modo che i tempi d’attesa agli impianti di risalita non siano troppo lunghi. 

 

Related videos

 
 

Sponsored videos