Storia e tradizioni dei Caraibi francesi

  • © H. Salomon

  • © H. Salomon

  • © Philippe Giraud - Comité du Tourisme des Îles de Guadeloupe

Storia e tradizioni dei Caraibi francesi

Un mix di storia e cultura nei Caraibi francesi

Il tatuaggio in Polinesia, l’omaggio gioioso ai defunti nei Caraibi, il Carnevale in Guyana e nei Caraibi, le danze tradizionali in Polinesia o nei Caraibi… tante tradizioni che sono parte integrante dell’identità dei popoli d’Oltremare francese e che sono spesso eredità di un passato doloroso …L’abolizione della schiavitù nel 1848, sotto l’impulso di un uomo politico alzaziano, Victor Schoelcher, libera gli Africani in esilio. Migliaia di ribelli che erano precedentemente fuggiti in montagna, come i « marrons » alla Réunion, o nella foresta, come i « noirs-marrons » in Guyana, hanno dato a questi territori un’identità culturale, esattamente come il meticciato creolo.

I Caraibi Francesi

Storia…

I primi abitanti dei Caraibi, gli Arawaks, provenienti dall’America del sud, furono decimati dagli Indiani dei Caraibi. Sono questi indiani, guerrieri invincibili ed eccellenti navigatori, che abitano i Caraibi  quando Cristoforo Colombo sbarca qui per la prima volta nel 1493 (Guadalupa) e nel 1502 (Martinica). Di questa epoca precolombiana, sussiste il sito archeologico delle Roches gravées, le rocce incise (220 testimonianze d’arte rupestre). Il museo della Preistoria amerindia in Guadalupa rende omaggio a questa epoca.

La ricostruzione delle piantagioni in Martinica o gli scavi storici di un villaggio di schiavi in Guadalupa, ricordano che il « code noir », la schiavitù, fu introdotta alle Antille fin dal 1685. Tutta l’economia si perpetua sulla base di un’agricoltura specializzata su grande scala: canna da zucchero, caffè e cacao, poi rimpiazzate dalla banana. Oggi si possono visitare alcune di queste grandi proprietà terriere, costituite da una distilleria artigianale di rhum o da una tipica casa creola. Le costruzioni di case creole diventeranno in seguito le abitazioni emblematiche del patrimonio dei Caraibi Francesi.

Da vedere

L’ Habitations Céron, del Fonds Saint-Jacques o dell’Anse Latouche in Martinica. L’Habitation Murat, ecomuseo sull’isola di Marie Galante, vicino alla Guadalupa

Le Isole della Guadalupa, la memoria delle case creaole e delle piantagioni  

Il patrimonio creolo e lo stile delle tipiche case dei Caraibi Francesi in legno colorato si esprimono in una collezione di gîtes e b&b di charme. Fate una tappa nell’eco-lodge dell'Habitation Massieux, ai gîte An-tikaz o Créolina, nei deliziosi bungalows di Les Cocotiers, alla Case de Ti Gli Gli o in un b&b nel cuore del giardino creolo Les Colibris. 

… e tradizioni

Le tradizioni dei Caraibi Francesi si basano principalmente sulla musica e la danza che accompagnano la vita di ogni abitante. La biguine, lo zouk, la quadrille, il Gwo Ka sono danze tradizionali creole. Il carnevale che si svolge nel mese di febbraio è un evento emblematico un po’ in tutti i Caraibi Francesi. Cortei, sfilate coloratissime e allegre, musiche e danze tradizionali ritmano questo evento assolutamente da non perdere. Agli inizi di agosto, il tradizionale Tour delle Yoles in Martinica è un evento davvero unico. Questa competizione nautica per le tipiche barche leggere offre uno spettacolo grandioso a turisti e residenti. A Saint-Martin, l’atmosfera cosmopolita, un po’ francese e un po’ olandese, caratterizza lo stile di vita degli abitanti e una vita notturna molto animata rende famosa l’isola a livello internazionale.

Natale in Martinica

Natale è uno dei periodi più importanti in Martinica. Questa tradizionale festa religiosa è profondamente legata alla Martinica e numerose festività vengono organizzate nel mese di dicembre. I Canti di Natale sono l’occasione per ritrovarsi in famiglia e fra amici e cantare, sui ritmi di tamburi, chacha (tipiche maracas) e tibois (tradizionali percussioni in bambù), canti d’amore che celebrano l’arrivo di Cristo. I concorsi di case illuminate organizzati da uffici turisitici e aziende di soggiorno dei comuni sono l’occasione per dar prova di originalità. I mercati di Natale occupano un posto importante in Martinica. Una gran varietà di liquori e altri alcolici si trova sui mercati : lo schrubb, liquore d’arancia, o il punch cocco.