Storie e tradizioni della Nuova Caledonia

  • © Destination Iles Loyauté E. Righetti

  • © Destination Iles Loyauté S Ducandas

  • © Tourisme province nord – photographe S Ducandas

  • © Centre culturel Tjibaou- ADCK-Renzo Piano

Storie e tradizioni della Nuova Caledonia RPN6 nc

La Nuova Caledonia

Storia...

Esistevano oltre 300 clan kanak prima dell’arrivo del grande esploratore James Cook nel 1774. E fu lui a chiamare «  Nuova Caledonia » questa grande isola, in omaggio alla Scozia. 

Passata molto rapidamente sotto la tutela francese, la  Nuova Caledonia rimane un’importante tappa  marittima. Una parte del suo territorio adotta un modello di allevamento estensivo australiano : mandrie di bovini controllate da pastori a cavallo, stile cow-boys. 

Innumerevoli petroglifi, incisioni rupestri dai motivi simbolici e geometrici, si trovano soprattutto dalle parti di Poya, e attestano una antichissima presenza melanesiana. Più recentemente, è la scoperta di straordinari giacimenti di minerali, in particolare di nickel, che ha determinato il destino dell’isola della   Nuova Caledonia.

Oggi, i Kanak si riappropriano della propria cultura, e della loro vocazione di marinai e pescatori. 

Da vedere

Il Centro Culturale Tjibaou a Nouméa :Progettato da Renzo Piano e ispirato alle tipiche capanne melanesiane, il centro ricostruisce  la cultura e i costumi Kanak, il mito della creazione del primo uomo. Convididete momenti di scoperta ascoltando le leggende e degustando la saporita cucina della Nuova Caledonia .