Tradizioni culinarie alsaziane

Tradizioni culinarie alsaziane Alsace fr

Con l’avvicinarsi del Natale una dolce effervescenza invade città e paesi: comincia la preparazione dei dolci di Natale! I segreti delle ricette di famiglia si tramandano di generazione in generazione. Da panetterie e pasticcerie fuoriescono profumi irresistibili, espressione della sottile alleanza di sapori che mischiano farina, burro, spezie, frutta secca e agrumi.

Le spezie

In Alsazia le spezie fanno parte della preparazione di numerosi piatti e dolci. A seconda dei casi esse danno un gradevole profumo ai dolcetti di Natale, danno un sapore molto caratteristico al pain d'épices, aromatizzano il vino caldo e far risaltare i piatti della tavola natalizia. Alcune vengono usate per decorare le abitazioni e diffondervi il loro caldo profumo. Le spezie sono le indiscutibili ospiti d’onore dei sapori natalizi alsaziani: anice, cannella, comino, chiodi di garofano, noce moscata, papavero. Dolci o salate, le golosità alsaziane si accompagnano a meraviglia a questi piccoli piaceri: anisbredele, springerle, lebkuchen, choucroute, baeckeoffe, flammecküeche, spätzle e molti altri ancora.

Saporiti pain d'épices

Le prime tracce note di preparazione del pain d'épices in Europa risalgono al periodo romano. Il pain d'épices è cotto in stampi di legno di noce a forma di omini in miniatura. Fatti a base di miele e spezie, questo dolcetto soffice e zuccherato si è guadagnato una buona fama presso i bambini. Dalla fine del XVI° secolo le spezie orientali preparate nella regione del Reno favoriscono la preparazione del pain d'épices in Alsazia

Frutta secca e agrumi

Questi arricchiscono con gioia la scelta di aromi offerta dalle spezie, e fanno spesso parte degli ingredienti irrinunciabili per la preparazione dei dolcetti di Natale. Possono anche fungere da decorazioni per la corona dell’Avvento o per l’albero di Natale. Le arance e i mandarini tagliati in piccole fette in una coppetta vicino a una fonte di calore si asciugano diffondendo un profumo nell’ambiente, che è ancora più vivo se sa di cannella o di garofano. Gli spicchi di arancia essiccati danno anche un tocco autentico all’albero di Natale o alla corona dell’Avvento. Le pere e le mele tagliate in piccoli pezzi fanno un’ottima scena sia come degustazioni che come decorazioni. I limoni rientrano spesso nella preparazione dei dolcetti di Natale. I pezzi di questi frutti canditi nei dolci e dolcetti del Natale alsaziano gli danno un carattere inimitabile. Datteri, fichi, nocciole e mandorle vengono insaporiti, oppure utilizzati per realizzare dolcetti di Natale.

L'invitante Birra di Natale

Nel Medioevo, i monaci preparavano per le feste di Natale un birra forte e ricca di malto. In Francia però questa tradizione si è persa da tempo. È solo nel 1980 che è ritornata in auge grazie a Rina Muller, famosa esperta della birra in Alsazia. La Birra di Natale tende ad essere speziata, di colore ambrato, gradevole da bere, conviviale e con una temperatura di 5-6°. Gustata a una temperatura ideale di 10-12° per rivelare dei gusti squisiti, la Birra di Natale accompagna a meraviglia sia i dolcetti (tranne quello all’anice) che i piatti salati come la carne rossa e bianca.

I deliziosi Bredele di Natale

C’è una gran quantità di dolcetti di Natale alsaziani che soddisfano il palato esigente dei golosi, sia per i sapori che per le varie forme ritagliate (cuore, pino, rombo, trifoglio, luna e stella). Prima di essere mangiate sono già una gioia per gli occhi dei commensali.In Alsazia, quando l’orizzonte rosseggia al crepuscolo, si dice che sia Gesù Bambino che accende il fuoco per far cuocere i Bredele. I più famosi, i wihnachtsbredle, si preparano secondo gli ingredienti e l’aspetto che si sceglie di dargli: butterbredele al burro a volte glassati al limone, anisbredele rotondi e soffiati all’anice, shwowebredele alle mandorle e dorati al giallo d’uovo, spritzbredele, frollini con scorza di limone, i lebkuchen, linguette di pain d'épices dalla glassatura lucente, i leckerli a forma di rombo, anche loro al sapore di pain d'épices, i springerle, o pane d’anice, che hanno un gusto caratteristico e rientrano tra i primi confezionati in Alsazia.

Maggiori informazioni

Cosa vedere

Nei dintorni