Cosa fare?

Visita
la Francia 

Tour dei siti culturali d'eccezione o escursioni sulle vette. In coppia sulle strade del vino o in crociera con i bambini… Quale viaggio in Francia scegli questa volta?

A Parigi la mostra "Alberto Giacometti, tradizione e avanguardia"

Mentre la Fondazione Giacometti è stata inaugurata a Parigi a inizio estate, le opere dello scultore vengono esposte al Muséé Maillol – Fondation Dina Verny che propone una rilettura del suo lavoro attraverso un dialogo con i grandi scultori classici e moderni della sua epoca.

Alberto Giacometti è in primo piano a Parigi. Dopo l’apertura dell’Istituto Giacometti a sud della capitale, il lavoro dello scultore è al centro di una mostra trasversale al Musée Maillol - Fondation Dina Vierny. Venticinque opere di noti artisti in risposta a una cinquantina di sculture dell’artista svizzero, appartenenti alla collezione della sua Fondazione e presentate sottoforma di percorso cronologico e tematico.
Comincia così la visita, in compagnia di Despiau e Maillol che illustrano le opere della giovinezza dello scultore influenzate dalla modernità classica. Segue il 1925 e l’incontro con gli avanguardisti parigini Zadkine, Lipchitz e Csaky. Successivamente la tentazione dell’astrazione - Brancusi e Laurens - e infine il ritorno alla raffigurazione di modelli a partire dal 1935.

Giacometti

L’opera di Giacometti è anche al centro di un approccio tematico legato alle opere di Maillol, Bourdelle e Rodin. In particolar modo vengono studiati il tema della testa, la questione del supporto dell’opera e l’ispirazione della storia antica.

Anche il laboratorio di Giacometti è evocato attraverso litografie dell’artista e fotografie di Brassaï, Denise Colomb o ancora Sabine Weiss. Una bella introduzione all’universo dello scultore prima di recarsi alla fondazione che porta il suo nome e dove è stato ricostruito il suo laboratorio.

Dove si trova il Musée Millol – Fondation Dina Vierny, Parigi