Itinerario alla scoperta delle città d'arte e storia della Bretagna

Ti proponiamo un interessante itinerario culturale da Nord a Sud della Bretagna. Ideale per una vacanza in famiglia.

Si parte da Saint-Malo (Link esterno) , splendida città corsara, che appare come un vascello di pietra sull’estuario della Rance ed erge fiera le sue mura e i suoi bastioni sulle spiagge e il porto. Le facciate severe e le torri che svettano sulle fortificazioni le donano un’immagine unica. Imperdibile un giro del cammino di ronda delle mura (gran divertimento dei più piccoli) per cogliere punti panoramici di grande suggestione.
Da non perdere la "Demeure de Corsaire", la Dimora del Corsaro nel centro storico, fatta costruire nel 1725 da François Auguste Magon de la Lande, uno dei più famosi corsari e armatori sotto il re Luigi XV e direttore della Compagnia Francese delle Indie Orientali. Una visita perfetta per entrare nella storia di una città di corsari e di armatori (in cui i confini fra le due attività erano molto vaghi) che affascinerà anche i più piccoli con il suo mondo di avventure per mare. Una parte dell’edificio è aperta alle visite e si possono ammirare le cantine, la scala segreta, qualche stanza dove sono esposti oggetti portati qui da spedizioni corsare e importazioni (armi, porcellane, spezie…). Altre residenze di armatori, navigatori e corsari, dalla tipica architettura omogenea (vengono chiamate le malouinières, derivato da malouin, ovvero “di Saint Malo) sono state edificate nel ‘700 attorno alla città e alcune sono aperte alle visite.

Altra tappa da non perdere una passeggiata fino all'isolotto del Grand Bé sulla spiaggia del Bon Secours appena fuori dal centro della Città Corsara, raggiungibile con la bassa marea in 5 minuti a piedi (divertente per i bambini: un’isola misteriosa che cambia aspetto secondo le maree!).Sull’alto dell’isolotto c’è la tomba dello scrittore Chateaubriand, considerato il padre del romanticismo francese. Una tomba semplice, senza nome (per espressa richiesta dello scrittore), rivolta a guardare il mare. Da qui si gode una vista spettacolare sulla città.

Risaliamo ora l’estuario della Rance per scoprire Saint-Suliac (Link esterno) , storico villaggio di pescatori, da 20 anni (esattamente nel 1999) inserito fra i “Più Bei Villaggi di Francia” Situato sulle rive del fiume, costruito attorno alla chiesa-fortezza parrocchiale, fra il Mont-Garrot a sud e la punta di Grainfollet a nord. Dal borgo, si scende al porto percorrendo la strada principale, fiancheggiata da un labirinto di stradine costellate da magnifiche case decorate con antiche reti da pesca.

Ora puntiamo a sud, nella zona della Bretagna, attorno al Golfo del Morbihan (Link esterno) , dove si trova la maggiore concentrazione di siti megalitici (Link esterno) del mondo: per i bambini (ma anche per i grandi) sarà una scoperta davvero emozionante, un viaggio nel tempo fino alla preistoria! I misteriosi allineamenti di menhir di Carnac (Link esterno) , che si estendono per oltre 4 km, il sito megalitico di Locmariaquer con il grande menhir spezzato, in 4 pezzi, che raggiungeva i 20 metri di altezza, il tumulo di Gavrinis (Link esterno) , accessibile solo in barca.

Puntiamo ora a Vannes (Link esterno) , città dai molti volti nel cuore del Morbihan. È porticciolo turistico, piazzaforte fortificata, città medievale, città d’arte e storia… Dai quais lungo il porto, circondati dal verde, alle case del 15° secolo è un piacere passeggiare per la città e immergersi nella sua atmosfera e la sua arte di vivere! Ogni anno, Vannes si anima con il Festival delle Feste Storiche (Link esterno) , che fa rivivere la storia della città con centinaia di personaggi in costume: quest’anno il 13 e 14 luglio, con gran finale di fuochi d’artificio sui giardini dei bastioni che affascinerà grandi e bambini.

Non lontano da Vannes, il Domaine di Kerguehennec (Link esterno) , vi propone un’immersione culturale nel parco del castello fra sculture che divertiranno tutta la famiglia.

Un po’ più a ovest, obiettivo Quimper (Link esterno) , capitale d’arte, storia e leggende. Edificata alla confluenza (in bretone Kemper, da cui deriva il nome della città) di due fiumi, lo Steir e l’Odet, Quimper è l’ antica capitale storica della Cornovaglia (che ai bambini evocherà un mondo di leggende e avventure e li farà sognare). La città è splendida, ricca di testimonianze storiche, dalla cattedrale di Saint-Corentin, al Museo delle Belle Arti di Quimper e il Museo Bretone di Quimper, perfetti per scoprire con tutte la famiglia la cultura bretone. Una cultura che si esprime anche nel savoir-faire tipico della maiolica: bell’esperienza visitare la storica fabbrica Henriot, fondata nel 1690, e acquistare un bol breton, la tipica ciotola-scodella bretone è un perfetto souvenir di un viaggio nell’arte e nella storia della Bretagna.

Dove si trova la Bretagna 

Per
approfondire