Natale a tavola in Provenza

Le tradizioni culinarie in Provenza sono ancora più forti durante il periodo natalizio. Tavole apparecchiate con cura, atmosfera gioiosa per la casa e 13 dessert che si declinano in base alle tradizioni delle diverse città.

Il periodo natalizio è un susseguirsi di feste e tradizioni: da Santa Lucia e le sue lanterne al presepe con i suoi santon (le statuine dei santi). Ma la vera magia del Natale raggiunge il suo culmine alla Vigilia, con i 13 dessert che vengono serviti in ogni casa a seconda della tradizione o dopo le grand souper – la cena della Vigilia – o dopo la messa di mezzanotte.

I 4 mendicanti

I 13 dolci partono tutti da prodotti comuni, ma ognuno mette il suo tocco e ingrediente personale, in base alle tradizioni di famiglia e secondo alla città.
Innanzitutto, alla base dei 13 dessert ci sono 4 prodotti, chiamati “ i 4 mendicanti ”, che rappresentano i diversi ordini religiosi che hanno fatto voto alla povertà:
noci e nocciole per gli Agostiniani
fichi secchi per i Francescani
mandorle per i Carmelitani
uva passa per i Domenicani

Dai dolciumi alla frutta

A seconda della regione, città e famiglia, questi 4 primi dessert possono essere accompagnati da:
La pompe à l’huile, un pan brioche piatto all’olio d’oliva, ma zuccherato. Anche chiamato fugasse o gibassier
Il torrone nero o bianco, quello di Allauch e di Sault è al miele di lavanda e con mandorle di Provenza
Mele e pere
Brignoles , le pere
Melon verdaù, si tratta del melone verde che viene conservato nella sua buccia; conosciuto anche come melone di Natale
Mandarini, clementine e arance, simbolo di ricchezza
Uva bianca
Frutta di candita
Pasta o marmellata di mele cotogne
• Dolciumi vari, tra cui tartufo al cioccolato e caramelle
Calisson di Aix, piccoli dolci di pasta di mandorle
Bugne, merveille o oreillette, piccole frittelle ai fiori d’arancio
Gallette di latte
Dolci alle mandorle
Datteri, che possono essere riempiti di pasta di mandorle

La tradizione vuole che ogni commensale assaggi ogni dessert accompagno dolo con un bicchiere di vin brulé: la buona fortuna lo accompagnerà per tutto l’anno!

Dove si trova la Provenza 

Per
approfondire