Cosa fare?

Visita
la Francia 

Tour dei siti culturali d'eccezione o escursioni sulle vette. In coppia sulle strade del vino o in crociera con i bambini… Quale viaggio in Francia scegli questa volta?

Nel paese dei mille vini e dei mille formaggi...

Nel paese dei mille vini e dei mille formaggi...

Molte regioni conciliano armoniosamente i sapori del territorio e dell'allevamento. Alcune prediligono una vocazione piuttosto che l'altra, anche se esistono sempre legami in quanto si tratta di due talenti a cui tengono molto i france.

L'unione tra vino e formaggio fa parte dei pilastri della tradizione culinaria d'Oltralpe, dei piaceri semplici, ma essenziali del gourmet esperto. Semplicità, ma anche finezza, perchè bisogna equilibrare i due caratteri, la rivalità dei gusti non porta a niente di più. A volte, l'associazione è evidente grazie alla vicinanza geografica!

Così, tra Bourbonnais e Berry (in riva alla Loira, al centro della Francia), il Crottin di Chavignol (formaggio di capra DOC) delizia coloro che apprezzano il Sancerre Blanc, e viceversa.
Crottin de Chavignol >> (Link esterno)
Vini del Centro Loira >> (Link esterno)

Il massicio del Giura propone anche una bella sorpresa: riserva i suoi altopiani all'allevamento di mucche lattiere e alla produzione del Comté, consacrando le sue generose colline dell'Arbois a vini discreti ma dalle molteplici tonalità (vini di Paille liquorosi, vini bianchi e rossi fruttati...)
Le Strade del Comté >> (Link esterno)
I Vini del Giura >> (Link esterno)

Tra colline verdeggianti e vigne in pendenza, i Paesi di Savoia propongono gli stessi contrasti nei paesaggi come, a tavola, nei sapori armoniosi. I vini bianchi frizzanti stanno bene con formaggi di pasta secca e di gusto forte come il Beaufort o l'Abondance.
Il formaggio Beaufort >> (Link esterno)
I Vini della Savoia >> (Link esterno)

Un altro formaggio alpino, il Reblochon, a pasta molle, è per alcuni tratti simile al Munster dei Vosges, al Camembert di Normandia o al Maroilles del nord. Tutti sono ideali da gustare insieme a vini rossi leggeri di Bordeaux, di Borgogna o certi vini bianchi di Alsazia (Riesling).
Il Reblochon >> (Link esterno)
I Vini di Borgogna >> (Link esterno)

Nelle colline della Drôme che circondano la valle del Rodano, un formaggio di capra secchissimo e stagionato come il Picodon (Drôme) sta bene con vini rossi di gusto forte della vicina Côtes du Rhône: Crozes-Hermitage e altri Cornas.
Il Picodon >> (Link esterno)
I vini del Rodano >> (Link esterno)

Sempre mediterraneo, il Banon è un discreto formaggio di capra prodotto nelle vicinanze della Haute-Provence, tra timo e lavanda vicino a Forcalquier, e arrotolato in una foglia di castagno. Si presenta bene con un bicchiere fresco di vino rosato di Provenza.
Forcalquier >> (Link esterno)
Vins dans les côteaux d'Aix-en-Provence >> (Link esterno)

E tante altre idee di unioni di sapori e colori...

I formaggi erborinati (chiamati "bleus") come il Roquefort (con latte di pecora nell'Aveyron) o la Fourme d'Ambert (con latte di mucca, in Alvernia) si gustano con vini rossi leggeri, tra i Bordeaux o Châteauneuf-du-Pape (sud della valle del Rodano) o vini bianchi dolci come il Jurançon (sud-ovest dei Pirenei).
Le Roquefort >> (Link esterno)
La Fourme d'Ambert >> (Link esterno)

I formaggi più secchi ma abbastanza dolci come il Cantal (Alvernia) si sposano con vini rossi fruttati come il Chinon (Valle della Loira) o rosati d'Anjou (Valle della Loira).
AOC Salers >> (Link esterno)

France 

Per
approfondire