Cosa fare?

Visita
la Francia 

Tour dei siti culturali d'eccezione o escursioni sulle vette. In coppia sulle strade del vino o in crociera con i bambini… Quale viaggio in Francia scegli questa volta?

Spazio ristoratori

Organizzata su iniziativa del Ministero degli Affari Esteri e dello Sviluppo internazionale, Goût de France / Good France riunirà, il primo giorno di primavera, il 21 marzo 2017, oltre 2.000 chef dei 5 continenti per rendere omaggio alla cucina francese e ai suoi valori di condivisione.

Dall’alta gastronomia al bistrot di qualità, gli chef di tutto il mondo sono invitati a partecipare a questo grande evento di festa.

Accedi al tuo account (Link esterno)
La cena-evento si avvale di un piano di comunicazione di livello internazionale, che permette a tutti gli chef di valorizzare la propria cucina, il proprio savoir-faire, in tutto il mondo, con il sostegno attivo delle Ambasciate di Francia, di Atout France e dei partner media, France Media Monde, TV5 Monde e JP Decaux.

Partecipare all'operazione Goût de / Good France significa:

  • acquisire un marchio di eccellenza grazie a una selezione da un Comitato di Chef
  • appartenere a una comunità internazionale di più di 2.500 chef
  • agire per la diffusione del patrimonio culinario francese
  • aumentare la propria visibilità presso la clientela francese e internazionale
  • aumentare il tasso di occupazione del proprio ristorante

Prima dell'evento, ogni ristoratore partecipante riceverà un adesivo e due poster Goût de / Good France per promuovere l'evento nel proprio locale.

Download FAQ (Link esterno)

Scarica i documenti Goût de / Good France 2017:

Locandine ufficiali
(FR-EN)
Flyer presentazione
(Link esterno)
(Link esterno)

Foto (Link esterno)
Istruzioni per l'uso: un'occasione unica per assaporare e far assaporare la Francia

Il menù

Ogni menù valorizza la gastronomia francese in tutta la sua varietà, con la libertà per ogni chef di accordare la propria proposta al mercato e ai prodotti di qualità.
Per questa nuova edizione di Goût de / Good France i menù dovranno articolarsi attorno a una ricetta ispirata dal savoir-faire francese.

Un « fil rouge » per tutti, secondo una sequenza di piatti:

  • Aperitivo e canapés
  • Entrée
  • Piatto(i) principale(i)
  • Formaggi
  • Dessert(*)
  • Vini e champagne francesi

(*) I ristoratori che non vogliono presentare un piatto di formaggi, possono servire due dessert.

Linee guida

Ogni menù sarà un esempio di una cucina che utilizza meno grassi, meno zucchero e meno sale, una regola importante per « mangiar bene » e proteggere l’ambiente, con un ampio spazio riservato alle verdure e ai cereali.

Un prezzo / un gesto

Il prezzo del menù è a discrezione del ristorante e ognuno a versare una parte del ricavato, si consiglia il 5%, a una ONG locale che opera nel rispetto della salute e dell’ambiente.

Contatto: Valérie Leveziel d’Arc - coordinamento del progetto Goût de France/Good France: info@goodfrance.fr (Link esterno)

Per
approfondire