La Francia che ha ispirato Disneyland Paris

Siccome Walt Disney aveva in parte origini francesi (Disney starebbe infatti per d'Isigny-sur-Mer, un villaggio in Normandia, in cui abitavano i suoi antenati), Disneyland Paris ci propone anche un viaggio dedicato alla Francia. La Francia infatti, è stata spesso musa ispiratrice per i creatori del magico mondo di Disneyland Paris. Ti sveliamo qualche curiosità a questo proposito.

Il Castello della Bella Addormentata nel Bosco

Andiamo per ordine. Innanzitutto, non possiamo parlare di Disneyland Paris senza soffermarci sul suo emblema per eccellenza: il Castello della Bella Addormentata nel Bosco. Come uscito direttamente dal film d'animazione, i creatori si sono lasciati ispirare dai più grandi monumenti francesi. L'architettura del castello che si erge maestosamente verso il cielo, ricorda infatti la silhouette del famosissimo Mont Saint-Michel (che oltre un decennio dopo avrebbe ispirato il regno di Corona, del classico Disney Rapunzel).
Tuttavia, non finisce qui, se lo osserviamo da più vicino, non possiamo non notare certi dettagli tipicamente francesi, come le tegole piatte e smaltate blu che s'ispirano all'artigianato della Borgogna e in particolare degli Hospices de Beaune. Sempre sul tetto, sulle torri dorate per la precisione, notiamo un simpatico riferimento alla cultura culinaria francese: degli escargots che sembrano fuggire dalla cucina reale.
All'interno del castello, le volte finemente decorate con ornamenti floreali imitano i soffitti della Sainte-Chapelle a Parigi. Le vetrate, i libri dipinti,e gli arazzi alle pareti, tutti realizzati a mano, sono un autentico omaggio all'arte medievale. Inoltre, in cima alla torre principale, in accordo con la tradizione reale del passato, viene illuminata la vetrata per annunciare la presentazione della principessa Aurora alla corte del castello, proprio come accadeva al Castello di Chambord ai tempi del re.

I fantastici mondi immaginari del francese Jules Verne

Proseguiamo la nostra esplorazione, allontanandoci di qualche passo da questo universo medievale per immergerci in un altro mondo ricco anch'esso di storie. Entrandovi, scopriremo un visionario del passato che sognava e immaginava il nostro futuro. Ti starai chedendo quale sia il collegamento con la Francia... Si tratta del celebre autore francese Jules Verne, fonte infinita d'ispirazione per i creatori di Disneyland Paris, basti pensare all'imponente architettura metallica di questo luogo fuori dal comune. Saliamo a bordo del Nautilus per vivere le emozioni dei racconti di Jules Verne e esplorare gli abissi marini. Viaggiamo dalla terra alla luna con il famoso cannone Columbiad di Hyperspace Mountain e scopriamo il dirigibile Hyperion installato nell'enorme hangar che serviva un tempo da punto di partenza per favolosi viaggi. I fantastici mondi immaginari di Jules Verne prendono vita qui a Disneyland!

La Parigi di Ratatouille

E ora direzione Parigi. Nel Parco Walt Disney Studios si trova un'ambientazione studiata con cura e un pizzico di romanticismo: la Place de Rémy, la Piazza di Rémy, il simpatico e determinato topolino, protagonista del successo Disney Ratatouille. Qui le facciate degli edifici sono in perfetto stile Haussman e, insieme alle classiche insegne delle strade parigine lastricate e ai tipici e graziosi bistrot danno vita ad un autentico quartiere che sa di Ville Lumière.
In mezzo alla piazza, la fontana con getti d'acqua che fuoriescono da bottiglie di champagne può ricordare la famosa fontana di Place de Vosges. L'ingresso all'attrazione Ratatouille, l'Avventura, s'ispira agli ingressi dei teatri parigini. Con una grande vetrata colorata ornata di fiori sul soffitto, e in un delizioso ambiente in stile Art Nouveau, troviamo infine l'elegante boutique Chez Marianne, dove gli appassionati di cucina francese potranno scoprire i loro preferiti libri di ricette!

Per
approfondire