5 boutique di designer per fare shopping responsabile a Bordeaux

Un regalo da donare a qualcuno o semplicemente la voglia di to-gliersi un piccolo sfizio? A Bordeaux ci sono diverse boutique mol-to popolari di designer e artigiani: qui siete sicuri di poter scovare vere e proprie chicche. I loro proprietari ci raccontano il legame che li unisce alla perla d’Aquitania, la città di Bordeaux.

Mathilde, direttrice del Blue Madone

Ci può spiegare qualcosa del suo legame con Bordeaux e del quartiere in cui si trova il suo negozio?

Mathilde: "Sono arrivata a Bordeaux per studiare. Otto anni dopo, ho potuto assistere alla sua metamorfosi. Bordeaux è una città di-namica; ci sono nuovi locali che letteralmente esplodono, sia arti-stici che alla moda. Adoro viverci, soprattutto nel centro della cit-tà, dove si trova il mio negozio. La rue du Loup è una bella strada che porta alla piazza Pey Berland, famosa per i suoi negozi vintage e i suoi laboratori di artigianato.”

Come scegli i designer con cui lavori?

"È una questione di incontri, talvolta casuali, ma più spesso av-vengono per raccomandazione. Nuovi artigiani vengono regolar-mente al mio negozio proprio grazie al passaparola tra creativi. Questo è il nostro miglior biglietto da visita! Da parte mia, cerco di assicurarmi che i prodotti e l’universo di un nuovo designer possano vivere in armonia con l’identità del mio negozio.”

I tuoi tre indirizzi preferiti a Bordeaux?

“Senza dubbio Saint-Michel la domenica mattina per il mercatino. Il Mampuku, un ristorante delizioso gestito da 3 chef e amici pro-venienti da Medio Oriente, Asia e Pacifico che hanno unito le loro cucine. Poi, essendo un fan delle sale da tè, sono indecisa tra Piha e Michel Ma Belle.”

Blue Madone (Link esterno)
59, rue du Loup - 33000 Bordeaux
Aperto dal martedì al sabato, dalle 11 alle 19

Maxime e Gaëlle, cofondatori di Do you speak français

Ci potete raccontare il vostro legame con Bordeaux e con il quartiere in cui si trova il vostro negozio?

Maxime: "Gaëlle è nata a Bordeaux; la sua strada preferita fin da piccola è la rue Notre-Dame. Aprire lì il nostro negozio è stata una cosa ovvia! Io sono originario di Rodez e questa è la prima strada che lei mi ha fatto scoprire quando sono arrivato a Bordeaux. En-trambi adoriamo l’atmosfera stile "villaggio" che regna nel quartie-re di Chartrons”

Come scegliete i designer con cui lavorate?

“Si tratta di prodotti che compriamo prima per noi, quindi che te-stiamo personalmente. Di solito andiamo molto a colpo di fulmi-ne. La linea che guida le nostre scelte è soprattutto il “made in France””.

I vostri tre indirizzi preferiti a Bordeaux?

"Suzzi, un delizioso ristorante aperto poco fa, perfetto per un brunch. L’Échoppe de la Lune, un negozio di alimentari che pro-pone prodotti iconici di Bordeaux. E infine l’imprescindibile libreria Mollat, in cui amiamo gironzolare. Non ne usciamo mai a mani vuote!”

Do you speak français ? - Concept store 100% Made in France (Link esterno)
93, rue Notre-Dame - 33000 Bordeaux
Aperto dal martedì al sabato, dalle 11 alle 19

Claire, direttrice di Serendipity

Ci può parlare del suo legame con Bordeaux e del quartiere in cui si trova il suo negozio?

Claire: "Sono originaria di Bordeaux, ma solo nel 2017 ho aperto questo luogo ricco di curiosità e convivialità, che combina oggetti da regalo, piante, arredi e cosmetici eco-responsabili. Siamo in un quartiere storico che allo stesso tempo si sta evolvendo sempre di più. Mi attraeva molto anche la rue Saint-James, ma richiedeva un budget molto più alto!"

Come scegli i designer con cui lavori?

"Tutto ciò che scelgo è perché mi piace, a titolo personale. Ma bi-sogna anche che sia il più “clean” e responsabile possibile. I creati-vi con cui lavoro devono ridurre al minimo le confezioni. Cerco an-che di evitare le materie plastiche. Un altro punto importante per me è proporre creazioni alternative, che non si possano trovare al-trove a Bordeaux."

I tuoi tre indirizzi preferiti a Bordeaux?ù

"Amo il quartiere Saint-Michel e i brunch all’Excuse my french ca-fé. Se voglio uscire, trovo il bar delle Furies Bergères molto cool. E poi c’è un negozio che mi piace molto con un sacco di belle sco-perte: Le Puits d’Amour”

Serendipity - Cabinet de convivialité (Link esterno)
26, rue Buhan - 33000 Bordeaux
Aperto dal mercoledì al sabato, dalle 11 alle 19

Muriel, fondatrice del collettivo Specimen

Ci può raccontare del suo legame con la città di Bordeaux e del quartiere in cui si trova il negozio?

“Io sono originaria di Pessac e, dopo aver molto viaggiato, sapevo di voler tornare a vivere nella mia regione (Nuova Aquitania). Ab-biamo trovato questo locale nel prolungamento di rue Saint-James, a due passi dalla Grosse Cloche (porta storica di Bordeaux e torre civica dell'antico palazzo comunale, ndr), in rue du Mirail. Siamo proprio accanto al quartiere studentesco della Victorie, una zona alternativa e con diversi luoghi di aggregazione. Abbiamo vo-luto importare un concetto scoperto a Tolosa, che associa creativi e artigiani.”

Come scegliete i designer con cui lavorate?

"Per la maggior parte sono persone che abbiamo incontrato in oc-casione di fiere professionali. Ci anima lo stesso spirito di aiuto e di sostegno reciproci. Oggi accogliamo anche dei creativi ospiti, ai quali viene chiesto di presentare un loro dossier per candidarsi. Siamo sensibili all’energia che si sprigiona da ogni persona e al si-gnificato che porta il suo progetto."

I vostri tre indirizzi preferiti a Bordeaux?

"Il Verdenero, un caffè i cui proprietari sono stati i primi a propor-ci uno spazio. Il Buro des Possibles, uno spazio di coworking, e Une faim de loup, una sala da tè nel quartiere di Saint-Michel. E infine anche il nostro nuovo negozio, Olà, che speriamo di espan-dere presto!”

Spécimen - Officine collective de créateurs (Link esterno)
11, rue du Mirail – 33000 Bordeaux
Aperto dal martedì al sabato, dalle 10 alle 19

Ci può dire del suo legame con Bordeaux e con il quartiere in cui si trova il negozio?

Laura: "Sono rumena e ho avuto la fortuna di venire a Bordeaux con una borsa di studio per terminare un master sul turismo. Qui ho incontrato mio marito e ovviamente abbiamo deciso di restare. Sono particolarmente sensibile all’architettura di questa città e ai suoi magnifici monumenti. Siamo nel quartiere Saint-Michel: ci ho sempre vissuto e ci sono molto legata."

Come sceglie gli artigiani con cui lavora?

Il “fatto a mano” è il filo conduttore del mio negozio. Il mio obiet-tivo è quello di valorizzare e contribuire a mantenere il savoir-faire di tutto il mondo. Ecco perché viaggio per il mondo da tre anni, per scovare le meraviglie che poi propongo nel mio negozio. Sono aperta a tutto. Ogni tre mesi parto per un paese diverso: Giorda-nia, Mali… Paesi dai quali riporto poi i miei “colpi di fulmine"."

I suoi tre indirizzi preferiti a Bordeaux?

"Penso subito a l’Échoppe de la Lune, che racconta la storia di Bordeaux attraverso i suoi prodotti. È il luogo perfetto per scopri-re il patrimonio culinario di Bordeaux. Il caffè-coworking del Buro des Possibles è un altro mio luogo-feticcio. Infine, il mio posto del momento è il ristorante greco Samos. Aperto di recente, è già dif-ficile trovare posto!”.

Chineurs du monde - Trouvailles d’ailleurs (Link esterno)
75, rue Camille Sauvageau - 33800 Bordeaux
Aperto dal mercoledì al sabato, dalle 11 alle 12:30, dalle 13:30 alle 19. La domenica dalle 11 alle 14.

Per saperne di più:

Dove si trova Bordeaux