Alla scoperta della Borgogna autentica con due blogger felici


Al di là dei vigneti e dei duchi, Antoine e Julien del blog Happy Bourgogne vi invitano a scoprire un'altra Borgogna. Escursioni bucoliche, gite insolite, itinerari golosi: non dovete far altro che abbandonarvi al suo fascino.
Camminare nel silenzio dei boschi di Étrigny.

Stanchi della città e del trambusto? Fate come noi: partite in esplorazione dei boschi in compagnia di Hélène per una camminata silenziosa di mezz'ora. Una volta immersi nella magia dei luoghi, potrete farvi guidare in una seduta di yoga all'aperto.

Addestrare falchi a Bibracte.

In cima al monte Beuvray, abbiamo passeggiato in mezzo a falchi e poiane. Un'esperienza unica e un momento magico. Abbiamo potuto dar da mangiare agli uccelli e farli volare.

Fare surf sul lago dei Settons.

È il più antico dei laghi del Morvan. Ci si va soprattutto per le attività nautiche. Bella spiaggia, campeggio molto gradevole, base ideale per attività di svago nella regione: catamarano, kite-surf, stand-up paddle... Non ci si annoia mai!

Godetevi la spiaggia del lago di Panthier, magnifica come il Mediterraneo.

Châteauneuf-en-Auxois è il paesino che si vede, arroccato in alto, quando si prende l'autostrada del Sole in direzione del Midi (autostrada che collega Parigi a Lione). Non c'è bisogno di andare lontano: la spiaggia è già là a due passi. Vi aspetta una giornata tranquilla in riva al lago di Panthier.

Conoscere il macellaio più famoso di Digione.

Se visitate Digione, les Halles sono una tappa obbligata. Visto che ci siete, fate un salto alla bancarella di Frédéric Martin, il miglior trippiere della città, per gustare il suo fantastico jambon persillé (prosciutto al prezzemolo)... Salutatelo da parte nostra!

Scoprire i segreti dell'animale totem della regione.

Il vino, i duchi, le lumache. Sono le 3 risposte top quando si domanda a qualcuno “cosa è originario della Borgogna?”. Abbiamo visto dove trovare il vino, sappiamo bene dove vivevano i Duchi... ma ci chiedevamo dove si nascondessero le lumache. Per scoprire il più antico allevamento del mondo, appuntamento da Martine Belin nel Morvan.

Coltivare la spezia più cara del mondo.

Lo zafferano non si produce solo in India o in Marocco, ma anche in Borgogna! Bernard e Huguette lo coltivano da parecchi anni ad Alluy. E se andaste a discutere di ricette e di botanica con loro?

Come raggiungere la Borgogna