Cosa fare?

Visita
la Francia 

Tour dei siti culturali d'eccezione o escursioni sulle vette. In coppia sulle strade del vino o in crociera con i bambini… Quale viaggio in Francia scegli questa volta?

Antibes, terra d'artisti

Ai confini con l’Italia, il dipartimento delle Alpi Marittime conta molti artisti creativi, scultori, ceramisti, artisti del vetro. La bellezza dei paesaggi, con una penisola da sogno accarezzata dalle onde, fanno di Antibes, città fortificata fondata dai greci, la musa ispiratrice per molti artisti.

Pittori e altre storie

I pittori hanno sempre amato Antibes, a cominciare da Picasso, a cui oggi è dedicato un bel museo allestito nel castello, e poi Man Ray, Chagall, Nicolas de Staël, ma anche scrittori, come Jules Verne, Victor Hugo o Maupassant. Un passato che si mescola al presente a Les Bains Douches. Le sale dalle volte a botte di pietre a vista degli ex-bagni municipali si sono trasformate in galleria d’arte della città. Antibes Juan-les-Pins ha ottenuto nel 2016 il marchio di Ville et Métiers d’Art, riservato alle città d’arte, e gli artisti si esprimono qui in tanti modi diversi. A cominciare dal sito storico delle Casemates, che riunisce ateliers di incisori, scultori e artisti del vetro come Didier Saba, Maestro Vetraio di tradizione familiare, che lavora nella più pura tradizione del vetro soffiato.

Picasso e Antibes

È un legame profondo quello che unisce Picasso e Antibes. L’artista scopre la Costa Azzurra nel primo dopoguerra e la Costa diventa scenario di lunghi soggiorni già negli anni ‘20 e ‘30. Nel settembre 1945, Picasso viene invitato da Romuald Dor de la Souchère a utilizzare una parte del Castello Grimaldi di Antibes come atelier. Entusiasta, crea qui numerose opere e lascia alla città 23 dipinti e 44 disegni, fra cui il famoso La Joie de vivre: opere che sono il nucleo dell’attuale [Museo Picasso](https://www.antibes-juanlespins.com/culture/ (Link esterno) musee-picasso "Museo Picasso"). Ed è qui, nell’ambito della manifestazione culturale internazionale 2018 Picasso-Méditerranée, avviata dal Museo Picasso di Parigi e che investe particolarmente il Sud della Francia, che verrà allestita la mostra “Le vacanze di Monsieur Pablo. Antibes Juan-les-Pins, 1920-1946”. Una grande esposizione al Castello Grimaldi dal 28 settembre 2018 al 13 gennaio 2019. Segnaliamo che il Museo Picasso sarà oggetto di lavori fino a giugno 2018 e i piani aperti a rotazione.

A ritmo di jazz e non solo

Dal 1960, il Festival Jazz à Juan (Link esterno) è uno degli appuntamenti top dell’anno: nel 2018 si svolgerà dal 12 al 22 luglio, nella cornice d’eccellenza della Pineta Gould. Ma se il jazz è la colonna sonora ufficiale di Antibes e il festival un evento di fama internazionale, esiste anche tutta una serie di altri appuntamenti musicali che si svolgono tutto l’anno, su ritmi molto diversi. Musiche tradizionali, musica sacra, pop, rock, reggae o musica classica, per esempio con il festival Classic à Juan: davvero tutti gli stili e per tutti i melomani.

Soggiorni per tutti i gusti

Antibes Juan-les-Pins offre proposte di soggiorno molto varie e per tutti i budget. Ad Antibes, l’Hôtel La Place 3* (Link esterno), all’ingresso della città vecchia, è un boutique hôtel di charme e si trova a 5 minuti dal centro storico, dai musei, dal Port Vauban, dalle spiagge e dalle strade dello shopping. Bernadette e la sua équipe vi accolgono qui in un’atmosfera calorosa e ovattata. Le 14 camere sono climatizzate, rinnovate, insonorizzate, confortevoli e raffinate, ed è particolarmente ricca la prima colazione a buffet. L’Hôtel La Place è il punto di partenza ideale per il relax sulla spiaggia, per visitare Antibes e tutta la regione attorno.

A Juan-Les-Pins una bella proposta l’Hôtel Les Strélitzias (Link esterno), altro 3*. Si trova a 300 m dalla spiaggia e dal centro, ed è immerso in un grande parco. Praticamente tutte le stanze hanno una terrazza con vista sul parco o il giardino. Ristorante di cucina tradizionale e il bar L’Anis Club, che propone anche degustazione di assenzio.

Sempre a Juan-les-Pins l’Hôtel Hélios 4* (Link esterno), centralissimo, a 100 m dalle spiagge di sabbia dorata e dalle strade animate, fitte di negozi e locali. 64 camere e suites, spaziose e confortevoli, la maggior parte con balcone o terrazza vista mare per le stanze deluxe e le suite, 2 spiagge private, con i ristoranti Hélios Plage e Le Colombier, così piacevolmente accoglienti da aprile a settembre. Ed è davvero un piacere pranzare o cenare in uno scenario affacciato su una delle più belle baie della Costa Azzurra.

Marineland, un parco in difesa dell’ambiente

Imperdibile il Parco Marineland (Link esterno) di Antibes, 3.000 animali di 40 specie di diverse. Un luogo speciale dove scoprire quali sono, come vivono, qual è il loro habitat, i loro codici di comunicazione, le loro abitudini secondo una gerarchia che per i cetacei è molto precisa. Marineland è tutto questo, ma è anche molto altro: l’associazione del Parco Marineland opera infatti per la salvaguardia della natura e di alcune specie protette attraverso interventi come la pulizia delle spiagge, le cure alle tartarughe marine ferite e la loro reintroduzione in mare, come accaduto per esempio nell’estate scorsa per due esemplari, salvati dal parco. Inoltre, la condivisione di esperienze e conoscenze con ricercatori di tutto il mondo, venuti a studiare le popolazioni di delfini e di orche, per riuscire a meglio proteggerle nel loro ambiente naturale. Marineland è davvero un parco affascinante e didattico per adulti e bambini, dove imparare e scoprire divertendosi.

Maggiori informazioni:

Ufficio del turismo di Antibes (Link esterno)
[Museo Picasso](https://www.antibes-juanlespins.com/culture/ (Link esterno) musee-picasso "Museo Picasso")
Festival Jazz à Juan (Link esterno)
Marineland (Link esterno)
Hotel La Place (Link esterno)
Hotel Les Strélitzias (Link esterno)
Hotel Hélios (Link esterno)

Antibes Juan-les-Pins