Il Grand Hôtel-Dieu a Lione: un luogo, sei possibilità

Il 27 aprile 2018 il Grand Hôtel-Dieu di Lione, un ex ospedale classificato Monumento storico, ritroverà una seconda giovinezza e una nuova vocazione. Questo gioiello del patrimonio architettonico lionese è pronto a raccogliere una nuova sfida: entrare nella storia del XXI secolo coniugando moda, design, gusto e benessere. L’abbiamo visitato in anteprima.

Sperimentare
Ponendo l'art de vivre lionese al centro della sua offerta, il Grand Hôtel-Dieu ambisce a divenire un punto di riferimento imprescindibile in fatto di gastronomia grazie a un’offerta alimentare in linea con le tendenze di consumo sostenibili.
Lo spazio vuole anche essere un punto di riferimento in materia di benessere: cosmesi e bellezza si affiancheranno all’offerta culturale e per il tempo libero.

Mangiare
Vivere un’esperienza gustativa unica grazie a insegne finora sconosciute a Lione e in Francia, come Wagamama, la catena di cucina asiatica, o il Beefhouse, che proporrà carni pregiate provenienti da tutto il mondo, è una delle promesse di questa nuova location.

Rilassarsi
Bisognerà pazientare fino alla fine dell’anno prima di poter pernottare in una delle 143 camere del nuovo hotel Intercontinental Resort 5 stelle che campeggia sul Rodano. L’hotel comprenderà anche un salone, diversi ristoranti, un lounge bar, due sale congressi e un centro fitness di 100mq.

Fare shopping
Boutique di lusso costelleranno un percorso immaginato attorno a quattro universi: la moda, il design, il gusto e il benessere. L’itinerario prenderà vita sotto le cupole, tra cortili e giardini storici. Una quarantina di negozi, tra i quali le insegne AM.PM, Citadium e Clarins.

Passeggiare
La cour du Midi, coperta da una magnifica vetrata trasparente di oltre 1.000 metri, diventerà sicuramente la nuova attrazione lionese. In ogni caso sarà il punto di partenza (al coperto) delle passeggiate che percorreranno (all’aperto) i sette cortili e giardini. In un’atmosfera ultra-moderna, questo luogo classico offrirà ai visitatori un viaggio nel tempo.

Lavorare
Lavorare sarà sinonimo di piacere nel cuore della Presqu’ile di Lione. Un nuovo centro congressi, edifici ristrutturati che hanno mantenuto il fascino d’altri tempi, spazi atipici e un luogo dove è piacevole stare: a Lione vedrà la luce un nuovo ecosistema dedicato al lavoro.