Una scappata in Martinica con CocoZabrico

Bel bonjou (buongiorno in creolo)! CocoZabrico, Antillano e avventuriero nel tempo libero. Attraverso la sua vita quotidiana desidera farvi scoprire l'isola dove vive: la Martinica. Tavola, arte, escursioni… diventate anche voi dei veri isolani per il tempo di una vacanza!
Dove giocare a Robinson Crusoe?

Ma stavolta non ho bisogno di Venerdì, mi basta Taxi Cap per portarmi nella terra promessa. Crema solare, costume da bagno, qualcosa da mangiare e si parte per un lusso che tutti possono permettersi! Agli isolotti Chevalier a Le Marin ci vado spesso durante la settimana per una giornata intera.

Dove fare scorta di prodotti locali dell'orto?

A Gros-Morne con "Cœur d’île". Dai campi alla tavola, si può comprare, assaggiare, imparare. Ci vado quando il bisogno di vitamine naturali si fa sentire!

Dove ci si può leccare i baffi a Fort-de-France?

Monumenti, spiagge, negozi: Fort-de-France mette appetito. Vado al mio ristorante preferito, che è anche quello della maggior parte dei miei amici: Chez Hector. Attraverso il mercato coperto con i profumi delle spezie, per assaporare una cucina che sembra uscita dalla pentola di mia mamma.

Dove fare uno shopping scatenato e poi riprendere le forze con uno spuntino?

A Villa des Lucioles! Il concetto è semplice: una casa che ospita eleganti boutique, un centro massaggi e un ristorante-snack. Impossibile annoiarsi.

Dove rifugiarsi in caso di caldo torrido?

A volte il mare non basta quando fa troppo caldo. In questi casi mi rifugio al fiume, nella foresta di Cœur Bouliki a Saint Joseph. Fa freddo è vero, ma è il mio segreto di eterna giovinezza!

Dove banchettare ai piedi del monte Pelée?

Al 1643, di fronte alla mia spiaggia preferita dell'isola. È un ristorante che ha sussurrato parole dolci al mio stomaco e parole agrodolci alla mia carta di credito. Una bellissima sosta gastronomica.

Dove rimettersi in forma con dolcezza?

Cercavo un posto dove ritirarmi per una parentesi di riposo. L’hotel Apolline è un luogo eccezionale sia per il design interno che per la posizione.

Dove combinare una passeggiata e un bagno in acque turchesi?

La passeggiata Trou Cochon a Le Vauclin. Un po' lunga (circa 2 ore e mezza escluse le soste e molto di più se ci si ferma a fare il bagno) ma alla portata anche degli sportivi della domenica come me!

Dove incontrare gli artisti locali?

Hanno una loro casa che si chiama "1 œuf"!
Nel cuore di Fort-de-France, in rue Garnier-Pages, è un luogo in cui mi rifugio per sognare ad occhi aperti, ammirare, lavorare, degustare, ma soprattutto incontrare.

Dove fare una bella gita in macchina?

La route de la Trace. Mi piace guardare, tra le altre cose, l'acqua di sorgente che scorre sulle pareti tappezzate di felci giganti.

Come raggiungere la Martinica