NÎMES
Riposo Nîmes
Nîmes
“Alla ricerca del Tesoro dei Volques”

Se la France conta circa 1.000 arene, quelle di Nîmes sono particolarmente ben conservate. Capolavoro dell’architettura romana risalenti alla fine del primo secolo, il sito continua ad essere emozionante ! Prova a trovare Nemaus, il tesoro dei Volques partecipando all’Escape Game del posto. Magico!
E per gli appassionati di musica, il festival di Nîmes transforma ogni anno le Arene in scene pop/rock per una serie di concerti en plein air!

A TAVOLA!

Pierre Gagnaire all'Imperator

Dopo una ristrutturazione di diversi mesi, l'Imperator riapre le porte e offre i servizi del grande Pierre Gagnaire pour instillare una cucina creativa, atipica e gourmande.

CURIOSITÀ

tempio per la gloria dei nipoti dell’imperatore Augusto

Sito d’eccezione, la Maison Carrée è il solo tempio del mondo antico interamente conservato. Deve la sua longevità a un’utilizzo senza interruzioni XI secolo. Stalle, appartemento, chiesa, prefettura… e cinema con il film "Nemausus, la nascita di Nîmes".
Nei dintorni, visita anche le arene, il museo della Romanità, il Carré d'Art... prima di flâner sulla Piazza del Mercato!

ATTIVITÀ

Il paradiso degli uccelli a sud di Nîmes

Da un lato il Mediterraneo, dall’altro, i canali: benvenuto in Camargue! A filo d’acqua sfilano paesaggi mozzafiato, ricchi di un patrimonio naturale eccezionale. Qui tori selvatici coesistono con i famosi cavalli della Camargue, i fenicotteri e oltre 280 specie di uccelli diversi.
Da portare a casa: il fiore di sale e il riso nero.

LO SAPEVI?

Nîmes, 1950: il Tour in senso contrario!

Tra le leggende del Tour, Abdel-Kader Zaaf sarebbe ripartito nel senso contrario della corsa dopo una caduta. Si racconta che abbia accettato una borraccia di vino offerta dagli spettatori... In realtà, dei prodotti meno naturali sarebbero stati la causa del problema di orientamento del corridore, futuro fanalino di coda del Tour.

L'ESPERIENZA

Viva la féria!

Dal 1952, il weekend della Pentecoste segna l’ingresso di Nîmes nelle féria: 6 giorni di festa in cui si assiste alla corrida, abrivados e a bandidos, prima di ballare sa sévillanne la sera nelle bodegas, cantine della città.
A settembre la città è di nuovo in fermento in occasione della féria delle vendemmie.