72 ore a Parigi

Per quante volte si possa tornare a Parigi, si trovano sempre delle attività da provare per la prima volta, originali e innovative per vivere un viaggio da sogno nella capitale francese.

Parigi è una città immensa, facile da girare a piedi grazie all’efficiente rete di mezzi pubblici, ma difficilmente si potrà dire di averla visitata interamente dopo solo un soggiorno. Per fortuna, essendo ben collegata con voli regolari Air France e di diverse compagnie low cost Parigi può essere la meta ideale per un weekend lungo o un city-break in qualunque stagione dell’anno.

Abbiamo pensato per te un itinerario in 72 ore per ri-scoprire Parigi e le sue ultime novità, oltre a qualche must imperdibile!

Giorno 1

Flyview Paris
FlyView Paris nasce dall'idea di Arnaud Houette che alcune città possano essere difficili da capire se visitate a piedi. Parigi è una di queste. A questo si aggiunge il sogno di molti di volare. Così, dopo 3 anni di lavoro, è nato FlyView Paris.
FlyView Paris è un'attrazione di realtà aumentata basata su un simulatore di volo. Dopo essersi posizionati sui jetpack e aver indossato il visore per la realtà virtuale, si è pronti per decollare sorvolando i tetti di Parigi.

BHV Marais: tempio dello shopping
BHV Marais è uno degli storici grandi magazzini parigini. 6 piani interamente dedicati alla moda, al design, all’oggettistica e all’arredamento: un vero paradiso per gli shopping addicted! Alla chiusura di BHV Marais, sali al 7° piano, sul rooftop apre Le Perchoir, un cocktail bar dove ogni sera vengono serviti cocktail, taglieri e dove ammirare lo spettacolo dei tetti di Parigi.

Lafayette Anticipations: l’arte contemporanea ha una nuova casa
A pochissima distanza da BHV Marais, attraverso una serie di cortili e di passaggi tra i bellissimi palazzi d’epoca, nel 2018 ha aperto Lafayette Anticipations. Uno spazio innovativo dedicato all’arte contemporanea dove gli artisti hanno la possibilità di creare direttamente le proprie opere che poi saranno esposte negli spazi della Fondazione. Lafayette Anticipations è il primo spazio dedicato all’arte multidisciplinare di Parigi, le esposizioni cambiano spesso durante l’anno e sono tutte gratuite.

Eataly: sapori e profumi d’Italia
Il 12 aprile 2019 ha aperto Eataly Paris che, in pochissimo tempo, è riuscito a conquistare i cuori di parigini e turisti.
Alla base di Eataly c’è la celebrazione delle materie prime e dei piatti della cucina italiana, diventando un ambasciatore della cucina italiana nel mondo. Le dimensioni sono raccolte ma è possibile scegliere tra 7 ristoranti e bar tutti a tema bianco, rosso e verde. Eataly non è solo un luogo dove mangiare ma anche dove ascoltare musica, durante i tanti appuntamenti musicali caratterizzati da performance di gruppi jazz, cori, dj set.

Bateaux Parisiens: cena con vista
Per finire la giornata in bellezza, perché non concedersi la coccola di una cena con crociera sulla Senna a bordo di Bateaux Parisiens? Una cena gourmet a bordo di battelli vetrati che navigano placidi lungo la Senna costeggiando i più bei monumenti della città.
Le opzioni sono diverse in base alla durata della crociera, del menù e delle bevande ma in tutti i casi non mancheranno il panorama e un accompagnamento musicale d’eccezione che contribuiranno a rendere la serata estremamente romantica.

Giorno 2

Atelier des Lumières: immersione nell'arte
Atelier des Lumières, il primo centro di arte digitale della capitale francese, si trova negli spazi di un’ex fonderia ed è un non-museo perché caratterizzato dalla mancanza di opere fisiche. Qui i quadri sono proiettati, a ritmo di musica, sulle pareti, sul soffitto e sul pavimento garantendo al visitatore un’immersione a 360 gradi.
Fino al 5 gennaio 2020,
l’esposizione è dedicata a Van Gogh. Dopo una breve pausa per la preparazione del nuovo spettacolo, dal 28 febbraio 2020 sarà inaugurata la nuova mostra dal titolo "Monet, Renoir... Chagall. Voyages en Méditerranée ".

Musée de l’Armée
Uno dei must da non perdere durante un viaggio a Parigi, il museo si trova nel complesso des Invalides ed è famoso principalmente per la sua cupola dorata sotto la quale si trova la tomba di Napoleone. Le sale del Musée de l'Armée ospitano una collezione permanente e diverse esposizioni temporanee. Attualmente è in corso Les Canons de l'Elegance, dedicata alla storia della moda e del lusso nell'esercito.

Lido
Almeno una volta nella vita bisognerebbe concedersi una serata al Lido de Paris, uno degli storici cabaret parigini, che dal 1946 accoglie migliaia di visitatori lungo gli Champs-Elysées. Sullo stesso palco dove si sono esibiti artisti internazionali come Edith Piaf, Elivis Presley, Frank Sinatra e Elton John ogni sera 60 artisti si alternano sul palco in un susseguirsi di musiche, danze, piume e lustrini dando vita allo spettacolo Paris Merveilles, ideato dall’italiano Franco Dragone.
Per assistere allo spettacolo è possibile scegliere tra diverse opzioni dal solo spettacolo, dallo spettacolo accompagnato da un calice o una bottiglia di vino, fino alla cena con spettacolo, una vera meraviglia per il palato e per gli occhi!

Giorno 3

Disneyland Paris

Disneyland Paris
A soli 35 minuti di RER dal centro di Parigi, si trova un luogo magico, dove i grandi tornano bambini e dove i sogni possono diventare realtà, il parco Disneyland Paris. Una giornata a Disneyland Paris è un ottimo modo per respirare felicità e spensieratezza per qualche ora. Topolino è pronto ad accoglierti in ogni stagione dell’anno e il calendario degli appuntamenti è sempre ricco studiato per lasciarti a bocca aperta! Prima di ritornare a Parigi, non perdere Disney Illuminations, il grande spettacolo alla chiusura del parco, un’opera monumentale che ripercorre i grandi classici Disney e i film dell’universo Disney.

Dove Dormire

Hotel Mansart
Un boutique hotel in una delle zone più centrali ed esclusive di Parigi, a due passi da Place Vendôme.
L'Hotel Mansart si trova in un hôtel particulier, un palazzo privato, del XVIII secolo, costruito da John Law, architetto ordinario di Luigi XVI, che lavorò anche al Castello di Versailles e alla cupola des Invalides. Successivamente l'edificio fu abitato da Alexandre Gabriel Lemonnier, gioielliere della corona di Francia che contribuì a definire Place Vendôme e il quartiere intorno come il quartiere delle gioiellerie. L'Hotel Mansart conserva questo fascino storico e l'arredamento è elegante, curato e ospita una vera e propria collezione d'arte composta da oltre 120 opere, tra quadri e collezioni d'epoca. Soggiornare all'Hotel Mansart garantisce un tuffo nella storia!
L'Hotel Mansart fa parte della catena Esprit de France che riunisce più di 10 hotel a Parigi, tutti in zone centrali e strategiche, e altri in diverse zone di Francia.

Come arrivare a Parigi

Supershuttle: transfer privato dall’aeroporto
Iniziare il proprio soggiorno a Parigi con una coccola è facile, basta prenotare un transfer privato in un van di lusso. Sul sito o tramite l’app di Supershuttle è possibile prenotare il proprio transfer dai due aeroporti parigini al centro città oppure verso Disneyland Paris o verso i castelli di Versailles o Chantilly.

Dove si trova Parigi