Prossima apertura di luoghi iconici a Parigi

Si apre un nuovo decennio! Dai un'occhiata ai nuovi luoghi culturali che apriranno le porte al pubblico entro la fine del 2021. Alcuni sono progetti che hanno subito rallentamenti nei lavori a causa della crisi sanitaria. Luoghi d'arte, di vita, condivisione e incontri che promuoveranno la cultura francese e consolideranno ulteriormente l'interesse di Parigi per l'arte.

La Bourse de Commerce - Collection Pinault

Dopo 4 anni di lavori, l'apertura della Bourse de Commerce, futuro museo della collezione Pinault, era in programma per la primavera 2021. Tuttavia, è stata riprogrammata in un secondo momento, a seguito del ritardo dovuto alla crisi sanitaria. Situato nel cuore del quartiere Les Halles, questo monumento emblematico della città di Parigi è stato completamente rinnovato. Il progetto è stato affidato all'architetto giapponese Tadao Ando. Ha immaginato un cilindro di cemento di 30 m di diametro e 9 m di altezza, posto sotto il tetto di vetro per offrire una nuova prospettiva. Il museo, interamente dedicato all'arte contemporanea, avrà una "vocazione educativa e pedagogica". Ha un totale di oltre 3.000 m2 di superficie espositiva, un ristorante e luoghi di mediazione ...

Collezione Pinault (Link esterno) - 2 Rue de Viarmes - 75001 Parigi

L’Hôtel de la Marine

Dopo aver ospitato gli ammiragli della Royale per oltre due secoli, il prestigioso Hôtel de la Marine si sta rinnovando! Una metamorfosi affidata all'architetto Alain Moatti, resa grandiosa grazie alla monumentale vetrata di 300 m², progettata da Hugh Dutton, architetto inglese. Sono stati necessari tre anni di lavori per trasformare questo emblematico monumento di Rue Royale nel "nuovo prestigioso centro culturale della capitale". La data di apertura, inizialmente prevista per l'estate 2020, è stata posticipata a una data successiva a causa della crisi sanitaria. Ci saranno uffici, una libreria, ristoranti, una sala da tè e negozi... Il sito ospiterà anche la sede della Fondazione per la memoria della schiavitù oltre a una concessione (per 20 anni) della collezione Al. Thanidu Qatar (6.000 pezzi).

La nouvelle Samaritaine

La tanto attesa riapertura del Samaritaine doveva avvenire nell'aprile 2020! È rinviata all'inizio del 2021 a seguito della crisi sanitaria. Gioiello Art Déco, chiuso nel 2005 per motivi di sicurezza, ha reso necessari quasi 15 anni di lavori. Situato tra Pont Neuf e rue de Rivoli, questo emblematico negozio parigino è di proprietà di LVMH dal 2000. Completamente ridisegnato, questo importante centro commerciale parigino sta per rinascere dalle sue ceneri. In totale, un complesso di oltre 70.000 mq comprendente: un grande magazzino di 20.000 mq, un hotel di 72 stanze, uffici, ristoranti, alloggi sociali e un asilo nido ...

La Manufacture de la Mode de Chanel

Il prestigioso gruppo del lusso pensa in grande con il 19 M! Situato nel nord-est della capitale, alle Porte d'Aubervilliers, questo edificio riunirà tutti i mestieri d'arte in un unico luogo... Affidato a Rudy Riccioti, famoso architetto che ha progettato il MuCEM di Marsiglia e il Dipartimento di Arti Islamiche del Louvre, il 19 M sarà un luogo aperto e collaborativo dove artigiani, studenti e amanti dell'arte potranno incontrarsi. A livello estetico il 19 M è una “esostruttura” costituita da filamenti di cemento bianco alti 24 m. Un esoscheletro che richiama le fibre del tessuto, l'essenza della moda. Quasi 600 dipendenti saranno raggruppati in questo edificio di oltre 25.000 m², che si estende su 5 livelli e 2 scantinati. È prevista anche una superficie espositiva di 1.200 m2. Presso la Manifacture de la Mode si trasferiranno anche i fornitori del prestigioso marchio di lusso, ad esempio gioiellieri, calzolai, ricamatori, produttori di guanti e marchi di prêt-à-porter di lusso. La data di apertura non è stata ancora annunciata.

La Cité des Métiers d’Art e del Design

Nell'autunno 2021, la Cité des Métiers d’Art et du Design, centro dedicato appunto ai mestieri d'arte, artigianato e design, aprirà le porte. L'edificio Bruneau, che fino al 1979 ospitava la Scuola Nazionale di Ceramica, è stato scelto per questo programma di "rivitalizzazione". Un luogo di creazione altamente simbolico, che è stato selezionato per preservare e tramandare dei savoir-faire preziosi e unici. Situato sulla Grande Rue, a Sèvres, vicino al Domaine nazionale di Saint-Cloud, il futuro sito si estenderà su 3.000 m². Sarà composto da due edifici "classificati", destinatii ad accogliere artisti. La riqualificazione del sito è stata affidata a Marie-Suzanne de Ponthaud, capo architetto dei monumenti storici di Sèvres. Questo innovativo progetto culturale si basa su precisi obiettivi artistici ed educativi. Da un lato, si vuole offrire un ambiente di lavoro stimolante per tutti gli artigiani e i designer nella regione occidentale di Parigi, dall'altro lato, la sua vocazione è quella di valorizzare al massimo il proprio savoir-faire presso un pubblico il più ampio possibile. In totale: una sala espositiva e quasi 20 laboratori (da 30 a
130 m2) che ospiteranno un centinaio di artisti.

  • Cité des Métiers d’Art et du Design e del design a Sèvres e Saint-Cloud - Grande Rue - 92310 Sèvres