Bretagna: slow tour in bicicletta per tutta la famiglia

Un giro in bicicletta a ritmi tranquilli, adatto a tutti, grandi e bambini? La Bretagna ha proposte su misura per tutta la famiglia, fra paesaggi davvero scenografici. Ecco tre (numero perfetto anche per montare in sella!) idee facili, ma speciali!

Pedalando lungo il Canale da Nantes a Brest

Un canale storico, una vera via d’acqua che da metà ‘800 collega Nantes (Link esterno) , storica capitale dei Duchi di Bretagna, a Brest (Link esterno) , splendida città portuale del Finistère (Link esterno) , passando per le valli di diversi fiumi, come il Blavet e l’Oust (Link esterno) . Percorri uno dei tratti più piacevoli, partendo da Pontivy (Link esterno) , deliziosa piccola città che unisce atmosfere medievali – le case a graticcio, il castello – e napoleoniche. Partendo da qui, con una facile escursione di 25 km potrai scoprire uno spettacolo emozionante: ben 54 chiuse si succedono infatti in questo breve percorso. Un susseguirsi di cascate che è l’ambiente prediletto per aironi cinerini, gallinelle d’acqua, svassi… l’atmosfera campestre incuriosirà tutti, bambini compresi! Un’occasione anche per scoperte di botanica: il canale (Link esterno) è fiancheggiato da grandi alberi e seguendo il sentiero didattico si imparerà a riconoscere querce, aceri e tigli. Presso l’ufficio del turismo di Pontivy è possibile noleggiare bici, mountain-bike, bici elettriche a pedalata assistita, carrelli per i bagagli, carrettini-rimorchio per i bambini più piccoli, seggiolini e tutti gli accessori dai caschi alle pompe. E per una sosta più lunga, ti consigliamo la fattoria La Cavaliere a Saint-Gonnery, una struttura specializzata nell’accoglienza di cicloturisti e famiglie!

Verso l’Île aux Pies

È un piacere prendersi una pausa a ritmo slow, con tutta la famiglia, lasciare l’auto e montare in sella a una bicicletta… È lo spirito dell’escursione nella zona del fiume Oust. Si parte da Redon (Link esterno) , alla confluenza dell’Oust e della Vilaine, una città circondata dal marais, come un’isola nel cuore delle terre, dall’atmosfera unica. Il centro antico custodisce la splendida abbazia di Saint-Sauveur e attorno il paesaggio naturale è magnifico: fiumi pescosi, riserve ornitologiche... Redon è una tappa del percorso ciclabile della Vélodyssée e da li, percorrendo solo 9 km, si arriva all’isoletta Île aux Pies un’autentica perla della zona. L’ Île aux Pies (Link esterno) è un Gran Sito Naturale protetto e scenario perfetto per attività nella natura: oltre alla bicicletta, randonnée, canoa, arrampicata sugli alberi per giornate tutte all’aria aperta. Noleggio di bici completamente accessoriate presso l’Ufficio del Turismo di Redon e per una sosta più lunga una fattoria su misura, Le Ménéhy, che offre anche la possibilità di passeggiate in pony e a cavallo: davvero per tutta la famiglia.

Aria pura andando a Mont Saint-Michel

Respirare aria pura sulla strada verde della Baia di Mont Saint-Michel (Link esterno) , andando in bicicletta tutti insieme alla scoperta della magia dell’abbazia, Patrimonio dell’Unesco. Il Mont Saint-Michel, meraviglia del mondo, le sue distese di sabbia, il marais, il fiume Couësnon (Link esterno) … La nuova via verde costeggia tutta la baia, ed è un piacere percorrerla pedalando in totale sicurezza: l’itinerario è quasi piatto, ed è facilmente accessibile alla famiglie anche con bimbi piccoli. Partenza dalla Maison des Polders a Roz-sur-Couësnon (dove si può noleggiare una bici), e via dove ti porta il vento, verso il Mont Saint-Michel e la sua famosa abbazia o se il vento soffia in direzione contraria verso Cancale (Link esterno) , una “perla” nel cuore della baia. La piccola città è una capitale delle ostriche fin dai tempi dei Romani, ed è una scoperta passeggiare per il porto della Houle, le sue strade pittoresche addossate alla falesia, la città alta regno degli antichi armatori.
Nella baia le attività possibili sono molte: perché per esempio non iniziarsi al kart a vela nella baia di Mont Saint-Michel? Le vaste distese di sabbia finissima della baia sono ideali per praticare questo sport. Guidati da un esperto si può imparare a “dominare” il vento… con tutta la famiglia!

Per
approfondire