Destinazione Nantes nel segno della creatività

Creativa, innovativa, Nantes, la città natale di Jules Verne, si è reinventata nel segno della cultura, grazie all’immaginazione di artisti, architetti, paesaggisti.

Creazioni ed eventi ritmano la vita quotidiana tutto l’anno, dall’elefante di 12 metri che passeggia lungo la Loira al nido gigante sospeso nel vuoto, un campo da calcio a forma di mezzaluna... Tre decenni di investimenti culturali e di scelte innovative nell’ambito del progetto Le Voyage à Nantes - che quest’anno si svolgerà dal 3 luglio al 12 settembre - hanno fatto di Nantes una destinazione unica, fra installazioni collocate nello spazio pubblico, camere d’artista, insegne di negozi artistiche. La linea verde del Voyage permanent, il Viaggio Permanente, riunisce nel raggio di un chilometro la Giostra dei Mondi Marini, il Castello dei Duchi di Bretagna, il Museo d’Arte, il Ping Pong Park di Laurent Perbos, la Nymphéa di Ange Leccia e tante altre installazioni. Ma tutta la città continua a cambiare volto: i palazzi del XVIII secolo sull’Île Feydeau, il Castello dei Duchi di Bretagna e il Passage Pommeraye sono stati rinnovati. L’architetto Stanton Williams ha creato la nuova versione del Museo d’Arte, mentre Rudy Ricciotti ha progettato la stazione ferroviaria. Sull’isola di Nantes si susseguono gli edifici innovativi del Palazzo di Giustizia, della Scuola di Architettura, le Halles Alstom, l’edificio Polaris. Jean Nouvel, Alexandre Chemetoff, Christian de Portzamparc, Barto & Barto, Lacaton & Vassal, per citare solo qualche nome, partecipano alla straordinaria trasformazione del nuovo cuore urbano di Nantes.

Spettacoli, verde e sostenibilità

Ex fabbriche e magazzini si trasformano in luoghi di cultura, le strade diventano lo sfondo degli spettacoli del Royal de Luxe e della Nuit du VAN, i lungo fiume sono scenari per il jazz e la navigazione da diporto, durante il festival Rendez-vous de l’Erdre, e i vigneti per l’hard rock con il famoso Hellfest, mentre il centro congressi apre le porte a 50.000 spettatori per La Folle Journée, con 300 concerti di musica classica. Nantes, eletta Capitale Verde d’Europa nel 2013, è regolarmente in cima alle classifiche per la qualità di vita e ha più di 1.000 ettari di spazi verdi, ovvero 37 mq per abitante. Il numero di parchi, giardini, aree verdi è in aumento, e il progetto di città sostenibile sta prendendo forma a tutti i livelli.

Percorsi d’arte e un pass su misura

Nantes ha avviato un dialogo culturale con i territori vicini ed è il punto di partenza di 3 percorsi segnati dall’arte. La Traversée Moderne d’un Vieux Pays (Traversata moderna di un Paese Antico) è l’itinerario verso Mont- Saint-Michel, oggi con altre tappe principali: Saint-Nazaire, La Baule/ Guérande, Rennes, Saint-Malo. Le Voyage à Nantes propone anche un itinerario turistico attraverso i vigneti, in 13 tappe, e l’Estuaire, museo all’aperto con 34 opere d’arte, che collega Nantes a Saint-Nazaire. Per apprezzare tutte le proposte di Le Voyage à Nantes è stato creato il Nantes Pass di 7 giorni: ingresso a tutti i musei della città e alle Machines de l’Île, visite guidate, crociere sui fiumi Loira ed Erdre, accesso illimitato ai trasporti pubblici urbani, noleggio biciclette e kayak, degustazione di vini. Il tutto a Nantes, lungo l’estuario della Loira, nei vigneti e sulle rive dell’Erdre.

Per saperne di più :
[www.levoyageanantes.fr](https://www.levoyageanantes.fr (Link esterno) "Sitio "levoyageanantes"")
[www.nantes-tourisme.com](https://www.nantes-tourisme.com (Link esterno) "Sitio "nantes-tourisme"")
[www.voyage-en-bretagne.com](https://www.voyage-en-bretagne.com (Link esterno) "Sitio "voyage-en-bretagne"")

Dove si trova Nantes 

Per
approfondire