Francia, meta accogliente per il turismo in camper

Con un notevole numero di aree attrezzate e l’alta qualità dell’accoglienza e dei servizi dedicati la Francia è una destinazione ideale per gli amanti del turismo in camper.

Turismo di nicchia salito agli onori delle cronache con la pandemia, la vacanza in camper si conferma tra le preferite anche quest’anno. Il camperista è amante della natura e degli spazi aperti, privilegia le località minori, per vivere il territorio e le sue bellezze culturali, paesaggistiche e, perché no? anche enogastronomiche. La Francia oltre a tutto ciò, come valore aggiunto, conta una capillare rete di oltre 3.000 aree di sosta sparse per tutto il Paese, più un gran numero di campeggi e il circuito France Passion, che offre la possibilità di sostare nelle fattorie, per vivere in maniera totale la vacanza outdoor. La presenza di così tanti servizi dedicati ai camperisti consente di organizzare itinerari in completa autonomia. Siete amanti delle bici? Ecco la Valle della Loira e la sua ciclovia che da Orléans arriva sull’Oceano, a Nantes. Alle tappe in bicicletta si alterna la visita ai castelli: Chenonceau, Chambord, Amboise, o Clos Lucé dove Leonardo visse gli ultimi anni, e le soste nelle aree attrezzate presenti lungo il percorso. Preferite la Costa Azzurra e la Provenza? Partite da Nizza e dirigetevi verso Avignone passando per il Parco Naturale del Lubéron, per ammirare i campi di lavanda dell’Abbazia di Sénanque, Gordes, villaggio classé arroccato su uno sperone di roccia, le sfumature rosa di Roussillon, gli antiquari di Isle-sur-la-Sorgue e le fresche acque di Fontaine de Vaucluse dove Petrarca scrisse alcuni dei suoi versi più celebri.
Nella selvaggia Bretagna, da Trébeurden a Perros-Guirec alla scoperta di uno dei litorali più belli di Francia, la Costa di Granito Rosa, dal nome dei giganteschi massi di granito che lo costeggiano. Una particolarità che esiste soltanto in tre luoghi al mondo, Cina, Corsica e Bretagna. In Normandia l’itinerario più classico è lungo le spiagge dello sbarco, da Arromanche a Point du Hoc, e termina tra le grandiose maree di Mont-Saint-Michel.
Storia e gastronomia per l’itinerario che da Carcassonne, città murata, passa per Tolosa, la città rosa, attraversa la campagna punteggiata da vigneti e raggiunge Bordeaux, per fare un viaggio nel mondo del vino nell’avveniristico museo de La Cité du Vin. Lungo il percorso sosta nelle cantine per degustazioni. E anche pernottare se l’agricoltore fa parte del circuito France Passion.

Il trend del momento: il van camperizzato

Agile, versatile e sportivo, amato molto dai giovani il VAN, o furgone camperizzato, è il trend del momento, ed è un vero boom. Sta conquistando sempre più appassionati per la facilità di guida, la praticità e l’ingombro ridotto che consente percorsi non adatti a camper di maggiori dimensioni. Migliorati gli spazi interni e curati nei minimi dettagli, gli ultimi modelli sono sempre più richiesti e con la comparsa dei primi van elettrici confermano la passione per un outdoor sempre più “green”.

Per
approfondire