Cosa fare?

Visita
la Francia 

Tour dei siti culturali d'eccezione o escursioni sulle vette. In coppia sulle strade del vino o in crociera con i bambini… Quale viaggio in Francia scegli questa volta?

I 5 colori dell'autunno in Borgogna

I suoi abitanti lo dicono con fierezza: l’autunno è la stagione più bella per scoprire la Borgogna. Il momento privilegiato per perdersi tra rosseggianti vigneti, gustare deliziose ricette abbinate a grandi vini, abbandonarsi alla contemplazione tra laghi immobili e placidi fiumi... Ecco alcune passeggiate in 5 tonalità scovate su Instagram.
Rosso... come gli infiniti vigneti
Voir cette publication sur Instagram

Vous avez dit flamboyant ? 😉

Une publication partagée par MyBourgogne (@mybourgogne) le

Chi dice Borgogna dice vigneti. Sono 1247 gli appezzamenti vitivinicoli, i Climats, classificati Patrimonio mondiale dell'Unesco. I più celebri producono i migliori vini, da Pommard a Meursault passando per Volnay e Romanée-Conti. Quando di valle in valle le foglie diventano rossastre e poi dorate l’incanto è garantito. Uno stupore propizio alla scoperta delle tenute vitivinicole e alle degustazioni.

Castano... come i cervi in amore
Voir cette publication sur Instagram

Un regard de biche irrésistible !

Une publication partagée par MyBourgogne (@mybourgogne) le

L'autunno è la stagione degli amori per i Cervidi in Borgogna, quando cervi, daini e caprioli si mostrano di più. Si odono mentre corteggiano le femmine ed è possibile scorgerli ai bordi di un campo o al limitare di un bosco nella Nièvre, l'Auxois o il Morvan. Ed ecco nell’atmosfera brumosa e ovattata dell’aurora levarsi il bramito del cervo. . . Le femmine non sono lontane...

Dorato... come un sentiero nel bosco
Voir cette publication sur Instagram

Une envie folle de se rouler dans les feuilles

Une publication partagée par MyBourgogne (@mybourgogne) le

La foresta della Borgogna dà il meglio di sé quando gli alberi si adornano dei colori dell’autunno. Si ha solo l’imbarazzo della scelta se ci si vuole perdere nel folto degli alberi: la foresta demaniale di Pontigny, quella delle Bertranges, la riserva nazionale del Bois du Parc a Mailly-le-Château e le sue numerose specie vegetali insolite... Serenità e detox sullo sfondo dei canti degli uccelli e del profumo della terra.

Bianco... come i porcini nel sottobosco
Voir cette publication sur Instagram

Automne tu es là pour nous émerveiller, mais aussi nous régaler !

Une publication partagée par BourgogneFrancheComté Tourisme (@bourgognefranchecomte_tourisme) le

L'autunno in Borgogna è la promessa di aromi sensuali di terra umida e funghi... Basta un cesto da riempire di prodotti di stagione, colti nella natura o reperiti nei mercati. Gli intenditori potranno deliziarsi con porcini e selvaggina, interpretati con eleganza dai più grandi chef. Si conclude con un époisses, la star dei formaggi di Borgogna, e un liquore di bacche. Rigorosamente seguiti da una siesta o una passeggiata digestiva...

Grigio... come una barca sulla Loira
Voir cette publication sur Instagram

Envie de se balader sur la Loire avec nous ?

Une publication partagée par MyBourgogne (@mybourgogne) le

Sono la Loira e i canali a offrire il miglior punto di vista per ammirare il festival della natura d’autunno in Borgogna. In barca in coppia per un paio d’ore, in battello da crociera in famiglia o tra amici per alcuni giorni. . . Rimane da scegliere solo l’itinerario sui circa 1.200 km di fiumi e canali. Una posizione privilegiata per visitare vigneti, villaggi tipici, chiese e castelli tra una chiusa e l’altra. Senza fretta!

Dove si trova la Borgogna